Kayma, arriva “Bad Blood”

Arriva in radio dal 20 Gennaio 2023 il nuovo singolo del cantante e musicista israeliano Kayma dal titolo "Bad Blood".

Dopo il clamoroso esordio con Learn To Say No, l’artista israeliano Kayma arriva – in rotazione radiofonica – dal 20 Gennaio 2023 con un nuovo brano intitolato Bad Blood. Nato a Tel Aviv, Ori Toledano – da tutti conosciuto come Kayma – sembra essere un talento internazionale recente, eppure non è così.

Sono decine, infatti, le melodie firmate dall’artista per celebri marchi internazionali: molti di voi avranno già apprezzato la musica dell’artista israeliano senza saperlo, mentre osservavano una pubblicità della Subaru, della Pepsi, della Soda Stream, solo per citarne alcune. 

La dinamica è classica e ancora adesso molto in voga. Il nuovo singolo sarà all’altezza dell’esordio record? Kayma forse non può vantare di avere scoperto l’algoritmo del successo, ma in compenso sa come approcciarsi a quello già acquisito (che spesso è ancora più complesso del successo in sé). 
E l’unico modo per farlo è rimanendo concentrati sull’obiettivo: ovvero la qualità. E il cantante non si accontenta, cerca semmai di migliorarsi e Bad Blood, il nuovo singolo, è qui a dimostrarlo. Il brano è più audace di Learn To Say NoUn pop orchestrale senza barricate o steccati, in cui la liricità è al centro, ma alla periferia gli archi e l’elettronica girano in circolo con fare ipnotico. Un movimento che riecheggia con arpeggi di chitarra acustica che si alternano a suoni possenti di chitarra elettrica,  controbilanciando profondità corali solenni. Un’architettura timbrica che testimonia la preparazione musicale del songwriter israeliano. 

La parte musicale dell’artista va di pari passo con una naturalezza che è diretta conseguenza di una filosofia artistica che intende la musica come fenomeno esperienziale, e non meramente produttivo. Così la cifra stilistica musicale di Bad Blood è la medesima che caratterizza l’impianto visivo e stilistico del videoclip, diretto dallo stesso Kayma in collaborazione con Roy Rieck.  Ipnotico e rotondo l’arpeggio di chitarra acustica, rotatoria la carrellata costante della camera. Ed al centro canta e interpreta Kayma, ma circolare è anche lo strano oggetto voyeuristico che domina la scena: una enorme parete tonda con fessure sterminate a diverse altezze per indurre a spiarci dentro.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Achille Lauro è stato ospite nei nostri studi, ha parlato del suo tour unplugged, di Sanremo e dei suoi piani per il futuro.