Grammy Awards 2022, trionfa Batiste. Interviene anche Zelensky

Si sono svolti i Grammy Awards 2022, in cui ha trionfato Jon Batiste. Ha colpito il messaggio del presidente ucraino Zelensky.

Si sono tenuti i Grammy Awards 2022 presso il casinò Mgm di Las Vegas dopo il rinvio di fine gennaio a causa del Covid. Tra i momenti clou della manifestazione sicuramente figura l’intervento del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, che ha lanciato un appello.

Il duo soul-funk Silk Sonic (Bruno Mars e Anderson Paak) ha vinto il Record of the year, per la canzone dell’anno e per la migliore canzone R&B con Leave the door open.

Il riconoscimento per il migliore album del 2021 è andato a We are del jazzman Jon Batiste, che aveva ben undici nomination.

La 19enne Olivia Rodrigo ha conquistato i premi per il miglior album pop Sour, migliore performance individuale pop Drivers licence e per la migliore artista emergente.

Anche Lady Gaga e Tony Bennett hanno ottenuto un premio (miglior album vocale pop tradizionale) per l’album di canzoni di Cole Porter Love for sale. Bennet, però, 95 anni, era a casa perché affetto da Alzheimer; per lui è stato il 14° Grammy.

Batiste ha vinto anche altri Grammy, tra cui quello per il miglior video, battendo la Rodrigo, Lil Nas X e Billie Eilish. Ricevendo la statuetta più ambita, quella per il miglior album, ha ricordato che le categorie dei premi, così come l’arte, sono soggettive: «La musica per me è più che entertainment. È una pratica spirituale», ha detto il musicista.

Doja Cat e SZA, grazie a Kiss me more, hanno ottenuto un premio per la migliore performance pop non individuale.

La celebrazione “in memoriam” ha ricordato tra gli altri Taylor Hawkins dei Foo Fighters morto in tournée lo scorso 25 marzo. Billie Eilish gli ha reso omaggio nella sua performance, indossando una t-shirt nera con impressa una stampa del batterista scomparso.

Durante la serata ha sorpreso la messa in onda di un video registrato dl presidente ucraino Volodymyr Zelensky, in cui ha dichiarato: «Riempite il silenzio con la vostra musica. Riempitela oggi, raccontate la nostra storia. Sosteneteci in tutti i modi che potete. In qualsiasi modo, ma non il silenzio. E allora la pace arriverà.»

Ecco la lista dei vincitori nelle categorie principali:

  • Record of the Year: Leave the Door Open dei Silk Sonic
  • Album of the Year: We Are di Jon Batiste
  • Song of the Year: Leave the Door Open dei Silk Sonic
  • Best New Artist: Olivia Rodrigo
  • Best Music Video: Freedom di Jon Batiste
  • Best Pop Solo Performance: Drivers License di Olivia Rodrigo
  • Best Pop Duo/Group Performance: Kiss Me More di Doja Cat featuring SZA
  • Best Traditional Pop Vocal Album: Love for Sale di Tony Bennett e Lady Gaga
  • Best Pop Vocal Album: Sour di Olivia Rodrigo
  • Best Dance/Electronic Recording: Alive dei Rüfüs Du Sol
  • Best Rock Performance: Making a Fire dei Foo Fighters
  • Best Rock Song: Waiting on a War dei Foo Fighters
  • Best Rock Album: Medicine at Midnight dei Foo Figthers
  • Best R&B Performance: Leave the Door Open dei Silk Sonic e Pick Up Your Feelings di Jazmine Sullivan
  • Best R&B Song: Leave the Door Open dei Silk Sonic
  • Best R&B Album: Heaux Tales di Jazmine Sullivan
  • Best Rap Album: Call Me If You Get Lost di Tyler, the Creator
  • Best Country Album: Starting Over di Chris Stapleton
  • Best Latin Pop Album: Mendó di Alex Cuva

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Dopo sei anni Beyoncé torna con un nuovo album dal titolo “Renaissance”. L’uscita è prevista per il 29 luglio.
Prenotare le vacanze online comporta sempre un rischio truffe. Ne parliamo con Alessandro Petruzzi, vicepresidente Federconsumatori.