Geolier e Lazza di nuovo insieme in “Chiagne”

"Chiagne" è il nuovo singolo di Geolier feat Lazza con Takagi e Ketra. Il pezzo è disponibile, in rotazione radiofonica ed in digitale, dal 28 ottobre.

L’unione fa la forza” e “Squadra che vince non si cambia” sono dei detti che non valgono soltanto per lo sport ma, soprattutto oggi, anche per le collaborazioni musicali. Dopo il brano “Nessuno” tutti aspettavano un’ulteriore collaborazione tra Geolier e Lazza.

Uno è Jacopo Lazzarini, in arte Lazza, ed è un rapper e pianista milanese classe 1994. L’altro, Geolier, nome d’arte di Emanuele Palumbo, è un rapper italiano classe 2000 cresciuto, invece, nel quartiere di Secondigliano, a Napoli. Tornano insieme due dei massimi esponenti dell’urban italiano in un pezzo che ci fa davvero “Chiagne” ma di gioia. Inconfondibile, inoltre, la produzione del singolo a cura del duo Takagi e Ketra che riescono a mescolare insieme due città italiane così lontane ma soltanto apparentemente diverse. Riconfermato, dunque, l’asse Milano- Napoli: Due città distinte ma unite dalla stessa musica.

Testo e Videoclip di “Chiagne” di Geolier

To ggiuro ca nun te cerc maje più
Si guardo ‘o mare e con me nun ce staje tu
Nun è maj blu
Ancora te riesco ma nun si tu
Stive cu n’ato ma me
Quanno stive cu me penzavi a me
Nun Penzavo a te

Tu me sentivi e parà ma
sulo pe risponnere quando fernive
e te astipate tutt’ ‘o male
pe te venì a scusà pop
quanno fernevo
e’ vote te cerco int’ ‘e suonne
nun saccio addo stongo
m’addormo cu n’ata
so cuntento ca staje bona
pecche a te fa sta bona nun
songo in grado

Scusame si parlo e cchiù
quanno sto zitto
dimme si me pienze almeno
quanno te scite
u chillo
Je te nzieme pareva nu film
ma è fernuta comme int’ ‘a nu film

Ma pecchè chiagne?
tanto ossaje cà niusciuno se
ne mborta ‘ nuke
songo je che sbaglio
a te rà tutt’ ‘e cose ‘e me
e ora perché piangi?
sai che non finirà mai  così
non è mai tardi
prima o poi tornerò da te

Aspetto che spari, non sparo per primo
vorrei solo bastasse una penna a cambiarti il destino
mi manca il respiro, tra amore e odio la linea è sottile
tu vuoi delle scuse, sai bene che scusa io non lo so dire
lancerai il mio disco dal finestrino

Ero l’ultimo della classe
tu mi apprezzavi uguale a
un’amore di rose, pistole alla Axl
può farci bene o male
ora mangio a fatica ‘sta cena di Just Eat
l’altro giorno ho rivisto tuo padre
ha detto che hai piano un fiume come Justin
spero tu sappia nuotare

E scusa se non parlo più ma sono in tilt
penserai a noi svegliandoti
affianco a lui in quella suite
io e te insieme ci sembrava un film
però è  finita come in un film

Ma perché piangi?
Tanto sai che a nessuno frega di noi
sei tu che sbagli
e dai tutta la colpa a me
mo pecchè chiagne?
tanto ossaje nun è maje fernuta
si tu che sbaglie
a ce era tutt’ ‘e cose e te

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

L’attrice premio Oscar Helena Bonham Carter è diventata la nuova presidente della prestigiosa London Library.
Ufficiale: il 9 dicembre arriva la versione deluxe dell’album “Noi, loro, gli altri” del rapper Marracash, con un nuovo singolo all’interno.