Galeffi ci canta la sua “NIRVANA VAN GOGH”

Fuori da venerdì 26 Maggio 2023 in digitale ed in radio il nuovo singolo di Galeffi dal titolo "Nirvana Van Gogh".

“Dimmi che mi chiami che domani che domani non piove

un pezzo dei Nirvana in tangenziale con gli occhiali da sole”

Fuori venerdì 26 maggio “NIRVANA VAN GOGH” (Capitol Records/Universal Music Italy) il suo nuovo singolo prodotto dai Mamakass.

Una traccia che continua il percorso di sperimentazione ed esplorazione iniziato con l’album “Belvedere”, ma che come lo stesso artista va oltre, alla ricerca costante di qualcosa di nuovo, evolvendosi, ma mantenendo la propria cifra stilistica, che ha catturato il cuore delle persone in questi anni.

“Nirvana Van Gogh è una canzone che profuma di avventura, di viaggi organizzati all’ultimo minuto, di foto rubate, di attimi incastrati fra passato presente e futuro.” – racconta Galeffi.

Dopo il tour nei club di questo inverno, con il tutto esaurito a Milano, Roma e Bologna, Galeffi tornerà sui palchi in giro per l’Italia in un tour estivo che partirà il 2 giugno dal NXT Station di Bergamo. Come per la tournée invernale, sul palco insieme a lui ci saranno: Luigi Winkler (chitarra), Matteo Cantagalli (tastiera e chitarra), Fabio Grande (chitarra, basso, cori) e Andrea Palmeri (batteria).

Il testo di “Nirvana Van Gogh” di Galeffi

La tua malinconia mi ricorda New York
Una videocassetta e quella gonna bordeaux
Che ti stava un gran bene
Qualche dollaro in più io ti regalerò
Tutta la pioggia che ho ma le mie lacrime no
Soli sopra un divano

E tutta la città scompare


Dimmi che mi chiami
Che domani, che domani c’è il sole
Nuvole e Nirvana in autostrada senza navigatore
Fammi una foto col cellulare
Come fosse un segreto, una stupida, stupida notte


Tutta la tua follia mi ricorda van Gogh
Studio l’astronomia sul tuo corpo, le stelle
Le tue ossa più belle
Una lacrima in più io ti regalerò
Tutti i ricordi che ho ma almеno stringimi un po’
Che ti porto lontano

E tutta la città a cantare


Dimmi che mi chiami
Chе domani, che domani c’è il sole
Nuvole e Nirvana in autostrada senza navigatore
E allora fammi una foto col cellulare
Come fosse un segreto, come fosse per l’ultima notte
Tu dimmi che mi chiami
Che domani, che domani non piove
Un pezzo dei Nirvana in tangenziale con gli occhiali da sole
Io voglio farti una foto col cellulare
Come fosse un segreto, come questa lunghissima notte


Lunghissima notte
Una stupida, stupida, stupida, stupida notte
Dimmi che mi chiami
Che domani, che domani c’è il sole
Nuvole e Nirvana in autostrada senza navigatore
E allora fammi una foto col cellulare
Come fosse un segreto, come fosse per l’ultima notte


Dimmi che mi chiami
Che domani, che domani non piove
Un pezzo dei Nirvana in tangenziale con gli occhiali da sole
Io voglio farti una foto col cellulare
Come fosse un segreto, come questa lunghissima notte

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare