Francesco Gabbani canta “Natale tanto vale”

Esce il 9 dicembre in radio e digitale "Natale tanto vale" il nuovo singolo inedito di Francesco Gabbani, un brano natalizio dal sapore malinconico.
Francesco Gabbani

Francesco Gabbani quest’anno ha pubblicato il suo quinto lavoro in studio dal titolo Volevamo Solo Essere Felici, ha condotto con successo “CI VUOLE UN FIORE” il primo show green della televisione italiana e ha debuttato anche nei panni di attore nel film “La donna per me” di Marco Martani. Tutto questo prima di partire per un tour estivo con cui ha girato l’Italia. Mancava solo una cosa da fare prima di concludere questo 2022: Mostrare quel lato del Natale che, seppur appartenente solo ad una piccola fetta di persone, esiste. Ha fatto anche quello.

Il lato oscuro del Natale cantato da Francesco Gabbani

Quando non si è predisposti a quella che ogni bambino e adulto sognatore definiscono “la magia del natale“, quando ogni luce colorata va a ritmo solo della tua tristezza e quando ogni risata di ogni bambino non è per te contagiosa vivere nella apparente felicità altrui diventa faticoso.

Tutte le parole che avremmo voluto dire alle porte dell’ennesimo Natale che crediamo di non poter sopportare ce le ha prestate Francesco Gabbani nella sua Natale tanto vale”. Una canzone “atipicamente natalizia” scritta dall’artista insieme a Pacifico:

“Io e Pacifico abbiamo provato a raccontare “the dark side of Christmas”. Un Natale visto dall’angolazione di chi lo vive come una ricorrenza, a chiamata obbligatoria, che per quieto vivere sociale è obbligato ad osservare, ma che in realtà diventa un amplificatore di sofferenze interiori, spesso legate alle mancate sinergie con il nucleo familiare che, proprio il Natele, ci costringe ad incontrare, talvolta in modo ipocrita. Se c’è chi vive il Natale con la magica euforia affettiva che lo contraddistingue… ecco questa canzone è dedicata a tutti gli altri”

Questa è una canzone per farti capire che non sei solo. Non sei l’unico a provare un sentimento così opposto rispetto a quello di chi ti circonda. Rispetto e chi non sta vivendo il tuo tormento interiore o la tua malattia fisica o il tuo essere lontano da casa e dalle persone che ami. Più che “il lato oscuro del Natale“, questo è il lato buio, quello dove nessuna decorazione fa abbastanza luce da riuscire ad illuminare:

“Natale tanto vale
far finta che non faccia male
salire quelle scale 
e avere voglia di scappare
e niente più

Alla fine anche noi, per citare un suo singolo di successo, “Volevamo solo essere felici“. Raggiungere quel senso di serenità perenne che non è dato da nessun momento prestabilito su un calendario. Una felicità che non sia segnata già segnata di rosso ma che ci riscaldi ogni giorno, che ci faccia sentire a casa in ogni posto del mondo. Che ci faccia capire quanto è importante vivere bene ed essere gentili con gli altri sempre. Per quanto possa valere:

“Comunque Buon Natale”

Il videoclip del singolo, nato da un’idea di Francesco Gabbani, uscirà sempre il 9 dicembre e vede, alla regia, Fabio Capalbo regista con cui ha già collaborato in passato per “Viceversa”.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Leo Gassmann è stato ospite nei nostri studi sanremesi, parlandoci della sua esibizione al Festival e dei suoi progetti futuri.
Chiara Ferragni, prima co-conduttrice del Festival di Sanremo 2023 ha indossato i cosiddetti “abiti manifesto”. Scopriamo insieme perché.