Elodie si mostra “A fari spenti”

Dopo il successo sold out al Mediolanum Forum di Milano, Elodie tornerà sul palco in autunno con il tour “Elodie Show 2023”.

ELODIE
ESCE IL NUOVO SINGOLO
A FARI SPENTI
FUORI DAL 22 SETTEMBRE

ELODIE SHOW 2023
IL TOUR NEI PALAZZETTI IN ARRIVO 
A NAPOLI, MILANO, ROMA E FIRENZE


Venerdì 22 settembre
 Elodie torna con “A Fari Spenti”, un nuovo singolo scritto da Elisa con Marz & Zef che ne hanno curato anche la produzione. Dopo diverse hit da club, con il singolo “A Fari Spenti” Elodie prosegue la sperimentazione nel mondo del dance pop. La scrittura del brano fotografa l’evanescenza di momenti che hanno composto un rapporto. 


Dopo il successo dello show evento sold out al Mediolanum Forum di Milano, Elodie tornerà sul palco in autunno con il tour “Elodie Show 2023”, prodotto da Vivo Concerti. La tournée nei palazzetti inizierà al Palapartenope di Napoli venerdì 17 e sabato 18 (sold out) novembre, proseguirà al Mediolanum Forum a Milano lunedì 20 e martedì 21 (sold out) novembre e a Roma il 25 (sold out) e 26 novembre al Palazzo dello Sport, concludendosi il 5 dicembre al Mandela Forum a Firenze

Il testo di “A fari spenti” di Elodie

Il cuore si muove
Non cerca ragione
La mente s’illude
E cambia le cose

Settembre e sono più dolci le onde
La luce riflessa sul mare
Settembre ti cambia l’umore
E sento ancora addosso le tue ma-

E sento ancora addosso le tue mani
Ti vedo mentre guidi a fari spenti
Vite fragili come origami
Ed era tutto lì in quei pochi istanti
Il mistero di cercarsi

Non sono una delle
Tue donne deluse
Settembre nessuno ti serba rancore

Nella stanza un beat che rimbalza
Il sex appeal si mastica
Roulette russa, pelle che scotta
L’aria si fa elettrica
Occhi chiusi, tutto che gira
La tua bocca luccica
Luce brilla nella pupilla
Il tuo sguardo domina

E sento ancora addosso le tue mani
Ti vedo mentre guidi a fari spenti
Vite fragili come origami
Ed era tutto lì in quei pochi istanti
Il mistero di cercarsi

Settembre di te cosa mi rimane?
Perché sono ancora nostre
Le nostre promesse mai rese?

E sento ancora addosso le tue mani
Ti vedo mentre guidi a fari spenti
Vite fragili come origami
Ed era tutto lì in quei pochi istanti
Il mistero di cercarsi

Nella stanza un beat che rimbalza
Il sex appeal si mastica
Roulette russa, pelle che scotta
L’aria si fa elettrica
Occhi chiusi, tutto che gira
La tua bocca luccica
Luce brilla nella pupilla
Il tuo sguardo domina

Notte densa, manto di stelle
La tua mente criptica
La mia gamba dondola
La mia gamba dondola

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare