Daniele Silvestri, arriva “Tutta”

Debutta il 5 Maggio in rotazione radiofonica ed in streaming il nuovo brano del cantautore romano Daniele Silvestri dal titolo "Tutta".

Un cantautore che non crede molto alle "etichette" - come lui stesso ha dichiarato; parliamo di Daniele Silvestri - classe 1968 - dodici album all'attivo che spaziano dal pop al blues ed un nuovo pezzo in arrivo in rotazione radiofonica e sulle maggiori piattaforme di streaming musicale, intitolato "Tutta".

Scritto dallo stesso Silvestri insieme a Paolo Poni e distribuito dalla Sony Music Entertainment Italy S.p.A. sotto l'etichetta Epic Records Italy, "Tutta" è in uscita venerdi 5 maggio in radio e su tutte le piattaforme digitali. Un brano dalle tinte folk pop che parla d'amore e tiene insieme in maniera armonica influenze musicali molto diverse fra loro, impreziosito da un contributo speciale di Emanuela Fanelli. 

Si tratta, inoltre, del primo singolo estratto dal nuovo disco, ovvero "Disco X" - di prossima uscita, il 9 giugno - ed è una canzone frutto di un esperimento che ha caratterizzato l'ultimo tour teatrale dell'artista che ha visto il coinvolgimento dei suoi fan nella composizione dal vivo di nuove canzoni, alcune delle quali nate da storie suggerite proprio da loro.

Il testo di "Tutta" di Daniele Silvestri

Io non riesco mai a guardarti
dirti quello che vorrei
mentre annego nei tuoi occhi
non ho più pensieri miei
così un giorno nel tuo bagno
e con il tuo rossetto blu
te l’ho scritto sullo specchio
quello che per me sei tu

Tutta la luce che non cade su di te
è uno spreco d’ombre
ecco che cos’è
e tutto il suolo che il piede tuo non tocca
è distesa arida è tutta terra sciocca
tutta
tutta

Tutta l’aria che non sfiora la tua testa
è fiato perso, è vento di tempesta
tutta l’acqua che non ti può baciare
è pozza immobile che non sa sognare il mare
tutta
tutta
tutta

Tutto il buio dove immagino il tuo viso
è il mio bianco carcere, il mio nero paradiso
Tutto il buio dove immagino il tuo viso
è il mio bianco carcere, il mio nero paradiso

Tutta la luce che non cade su di te
è uno spreco d’ombre
ecco che cos’è
e tutto il suolo che il piede tuo non tocca
è distesa arida è tutta terra sciocca
tutta
tutta
tutta
tutta
tutta
tutta

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Sono stati approvati una serie di regolamenti sul Codice della strada non esattamente in linea con la stretta sulla sicurezza. Vediamoli.