Bruce Springsteen, il suo nuovo album di cover

Il cantante e chitarrista statunitense Bruce Springsteen torna con un nuovo album di cover dal titolo "Only The Strong Survive".

Che lo si chiami “The Boss” o “Rocker”, per tutti e per se stesso resta unicamente (in ogni senso, ndr) Bruce Springsteen, cantautore e chitarrista statunitense – classe 1949 – in arrivo con un nuovo album di cover dal titolo “Only the Strong Survive”. Solo il più forte sopravvive e questo ce lo insegna Bruce, che negli anni ha saputo guadagnarsi la nomea – assieme ad altri del panorama musicale internazionale – di artista più conosciuto e rappresentativo nell’ambito della musica rock.

Una rilettura in chiave springsteeniana di alcuni classici dell’R&B e del soul degli anni sessanta e settanta, il ventunesimo progetto discografico e secondo di cover per l’artista di Long Branch, prima di dare il via al tour che lo porterà, nel 2023, a calcare nuovamente anche i palchi italiani: il 18 maggio a Ferrara, il 21 a Roma e il 25 luglio a Monza. Un album uscito l’11 novembre e in cui nella tracklist non mancano rivisitazioni di artisti come i Commodores, i Four Tops, Temptations, Aretha Franklin e anche Diana Ross e i the Supremes.

Di seguito la tracklist completa:

  • 1 – Only the Strong Survive (Jerry Butler)
    2 – Soul Days (Dobie Gray)
    3 – Night Shift (The Commodores)
    4 – Do I Love You (Frank Wilson)
    5 – The Sun Ain’t Gonna Shine Anymore (The Walker Brothers)
    6 – Turn Back the Hands of Time (Tyrone Davis)
    7 – When She Was My Girl (The Four Tops)
    8 – Western Union Man (Jerry Butler)
    9 – I Wish It Would Rain (The Temptations)
    10 – Don’t Play That Song (Aretha Franklin)
    11 – Any Other Way (Jackie Shane)
    12 – I Forgot to Be Your Lover (William Bell)
    13 – Rooms of Gloom (The Four Tops)
    14 – What Becomes of the Brokenhearted (Jimmy Ruffin)
    15 – Someday We’ll Be Together (Diana Ross and the Supremes)

Più di 65 milioni di dischi venduti in più di quarant’anni di carriera nel suo paese e, secondo alcune stime, circa 120 milioni nel mondo. Ma anche parecchi riconoscimenti, tra cui venti Grammy, un Oscar, un Tony Award e il Kennedy Center Honor, che gli è stato attribuito per il suo contributo alla diffusione della cultura degli Stati Uniti nel mondo; è stato inoltre insignito della medaglia presidenziale della libertà, massima onorificenza civile statunitense. Grande The Boss, non smette mai di stupirci!

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

L’ex membro dei Take That Robbie Williams pare essere un vicino di casa molto fastidioso per Jimmy Page, chitarrista dei Led Zeppelin.