Muse, nuovo singolo “Won’t Stand Down” contro il bullismo

I Muse sono tornati con un nuovo singolo. Nel brano "Won't Stand Down" la band inglese punta il dito contro il bullismo e il cyberbullismo.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
muse

I Muse sono tornati con un nuovo singolo contro il bullismo, intitolato “Won’t Stand Down“, dopo oltre tre anni di assenza dal mercato discografico. Il loro ultimo album “Simulation Theory“, del 2018, è stato un successo mondiale.

Matthew Bellamy, leader della band, a proposito del brano, ha affermato: «”Won’t Stand Down” è una canzone su come resistere contro il bullismo, che si sia al parco giochi, al lavoro o ovunque. Come proteggersi dalla coercizione e dalla manipolazione sociopatica e affrontare le avversità con forza, sicurezza e aggressività».

Qualche tempo fa il frontman dei Muse aveva rilasciato alcune dichiarazioni sul ritornare nella terra di origine, e in particolare a Teignmouth, nel sud-ovest dell’Inghilterra, per registrare le canzoni del loro prossimo disco.
«Mi piace l’idea di resettare tutto e tornare da dove proveniamo. Tornare fisicamente nella nostra città natale e tornare a come eravamo, al punto di partenza. È probabile che andremo in studio il prossimo anno (nel 2022, ndr) per fare un nuovo album di un qualche tipo e poi, dopo quello, fare un tour a seconda delle restrizioni».

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

I Maneskin, hanno annunciato – dispiaciuti – attraverso un video su Instagram, che hanno dovuto rinviare le tappe del proprio tour “Loud Kids on Tour ’22” a causa del covid.
L’aumento delle bollette di energia e gas sta mettendo le famiglie a dura prova. I consigli del Presidente Codacons, Gianluca Di Ascenzo.