Morto Nick Kamen, modello e cantante degli anni ’80

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Il modello divenuto cantante iconico della generazione one-shot degli anni ’80 si è spento oggi, 5 maggio 2021.
Ivor Neville Kamen, meglio noto come Nick Kamen, nasce il 15 aprile 1962 ad Harlow, un distretto dell’Essex, nel Regno Unito.

Grazie ad una intuizione di Madonna, nel 1986 incide la hit “Each time you break my heart” che lo rende popolare in tutto il mondo non solo per l’efficacia della canzone, prodotta da Stephen Bray, ma anche per il suo aspetto fisico e per i suoi boxer evidenziati nella campagna pubblicitaria più famosa degli anni ’80, dove il modello presentava a suo modo un noto brand di jeans restando senza pantaloni in una lavanderia a gettoni.

Era la pubblicità dei mitici Levi’s 501, sulle note della canzone “I heard it through the grapevine” di Marvin Gaye.
Dopo lo spot venne contattato dall’allora Material Girl, che successivamente ha preso parte anche ai cori di “Each time you break my heart”. Poi arrivarono altri due singoli, “Loving you is sweeter than ever” (cover tratta dal repertorio dei Four Tops) e, qualche anno dopo, “Tell me”.

Tornò al successo nel 1990 con il singolo “I promised myself”, che ha raggiunto la numero 1 delle vendite in otto paesi europei.
Dal 1992, anno di pubblicazione dell’album “Whatever, Whenever”, non si avevamo più notizie sulla sua carriera musicale, fino alla triste notizia di oggi.

L’annuncio della morte di Nick Kamen è stato dato su Instagram da Boy George, suo amico e indimenticato leader dei Culture Club. Nick Kamen era malato da tempo ed è scomparso all’età di 59 anni.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Boy George (@boygeorgeofficial)

Notizie del giorno

commenti

ti potrebbe interessare

“Ora” è una canzone d’amore, . Un pop contemporaneo dedicato a quella fase in cui non si riesce a superare la fine di una storia e chi viene dopo si prende la parte peggiore di noi (“avevo il cuore malato”, “l’atteggiamento di uno stronzo, invece era terrore”).
Qual è il suo rapporto con gli altri rapper? Che influenza ha avuto il suo quartiere nel percorso artistico? Cosa pensano di lui i suoi colleghi?