Lucio Dalla: annunciato il musical in suo onore

Debutta nel 2023 a Bologna, ad ottant'anni dalla nascita di Lucio Dalla, un musical a lui dedicato con tutte le sue più belle canzoni.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Un poeta, un paroliere, Lucio Dalla è stato colui che è riuscito ad armonizzare le parole attraverso le sette note del pentagramma. L’uomo dalle mille sfumature e l’artista indefinito; musica ma anche teatro, cinema e poesia perché il pensiero come l’oceano / non lo puoi bloccare / non lo puoi recintare e l’arte non ha definizioni in cui identificarsi ma solo ampi spazi ed infiniti mondi in cui continuare a vivere, ad amare.

Italian singer-songwriter Lucio Dalla, Rome, Italy, 1987. (Photo by Luciano Viti/ Getty Images)

Ed ad ottant’anni dalla nascita del grande artista bolognese arriverà nel 2023 un musical – in suo onore – con tutte le sue più belle canzoni. Uno spettacolo che sarà prodotto da Sergio De Angelis e da Fabio Massimo Colasanti (direttore artistico del progetto), in collaborazione con Daniele Caracchi, presidente della Pressing Line, storica etichetta fondata dallo stesso cantautore. Debutterà a Bologna, la città protagonista non solo della sua infanzia ma anche di questa importante produzione e solo tra qualche mese, dato che l’anno vecchio è finito ormai, saranno svelati alcuni importanti dettagli, fra cui l’inizio dei casting.

La musica di Dalla da sempre è riuscita ad essere in continua rivoluzione ed evoluzione, capace di dimostrare dissenso verso certe situazioni e grande sensibilità verso altre – la guerra, l’amore, le donne e gli uomini, la giovinezza così come la vecchiaia, la paura e i misteri dell’universo. Ha accompagnato le nostre vite, riuscendo a diventare- in molti casi- la colonna sonora delle nostre anime e dei nostri pensieri. Ha attraversato le profonde trasformazioni della società e del mondo, illustrandoci i sentimenti umani, in ogni loro sfaccettatura. E’ stata una musica imperfetta, così come lo siamo noi, come forse lo è stato anche lui; imperfetta perché proviene dal latino, da perfectus, la cui traduzione letterale è “finito”, mentre lui ci ha insegnato ad andare oltre, ad essere infiniti, ed ad attraverso l’arte a non “recintarci”.

Così Lucio balla, balla non fermarti / vola in alto più degli aeroplani / non fermarti e così nemmeno noi lo faremo, e continueremo a vivere anche attraverso la tua musica, le tue parole, per seguire magari ogni battito del nostro cuore, per capire cosa succede dentro / E cos’è che lo muove…

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Amici 21: la registrazione della nuova puntata di domenica 30 gennaio 2022 rimandata per la positività al Covid-19 di alcuni professionisti
Ghiaccio è il primo esordio registico del cantautore romano Fabrizio Moro. Il film sarà al cinema dal 7 al 9 febbraio.