Lo spettacolo di Martin Garrix, Bono e The Edge per la cerimonia di apertura di EURO 2020

Per la cerimonia di apertura degli Europei di Calcio uno spettacolo virtuale di Martin Garrix, Bono e The Edge in una riproduzione 3D.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Il producer olandese Martin Garrix, artefice dell’inno ufficiale di Euro 2020 con i leggendari Bono & The Edge degli U2, trasformerà il rettangolo di gioco in una fiamma bianco-azzurra grazie a campi di energia di particelle di luce, proiettando Bono sul palco sulle note dell’inno “We are the people“.

La performance è stata registrata in avanzatissimi studi di motion control a Londra e all’Olimpico di Roma, per ricreare l’ambiente dello stadio in 3D.

Questa sera, per la cerimonia di apertura degli Europei di Calcio, prima di Italia-Turchia ci sarà uno spettacolo di luci, musica e digitalizzazione avanzata.

Martin Garrix e le colonne portanti degli U2 non saranno fisicamente presenti nella Capitale: lo spettacolo sarà virtuale e vedrà i tre artisti immersi in una riproduzione 3D dello Stadio Olimpico.

Il direttore marketing della cerimonia di apertura Guy-Laurent afferma:
«La cerimonia di apertura allo Stadio Olimpico di Roma sarà una perfetta introduzione al torneo e sono lieto che la collaborazione tra tre grandi artisti, Martin Garrix, Bono e The Edge abbia prodotto anche una performance virtuale che permetterà ai fan di tutta Europa e del mondo di sentirsi più vicini al torneo. “We Are The People” trasmette un messaggio di unità e convivialità, fondamenta anche di Uefa Euro 2020, e sono sicuro che i fan saranno entusiasti della performance virtuale, indipendentemente dal luogo in cui la vedranno».

Notizie del giorno

commenti

ti potrebbe interessare

Per la cerimonia di apertura degli Europei di Calcio uno spettacolo virtuale di Martin Garrix, Bono e The Edge in una riproduzione 3D.
Si moltiplicano in rete i filmati di semafori in cui – al posto del semplice colore verde – c’è un musicista che balla sulle note di “Zitti e Buoni”!