Will: “Nel mio pezzo ognuno può rivedere le proprie incertezze”

Will è stato nei nostri studi sanremesi, parlandoci della sua esperienza al Fesitival, del prossimo disco e della passione per il calcio.
Will è stato ospite in Dedikiss – speciale Sanremo

Con la sua Stupido si è affacciato a Sanremo 2023 facendo conoscere il suo nome al grande pubblico dopo l’accesso al Festival da Sanremo Giovani. Per Will è un periodo d’oro, ma stasera “stasera chiudo, canto per ultimo, ieri ho aperto. È un onore tanto chiudere quanto aprire.”

Il pezzo nasce un po’ di tempo fa, in quarantena. Avevo un sacco di insicurezze; ci son molti momenti in cui mi sento piccolo nei confronti ad emozioni, persone, situazioni. Stupido è in quel senso, poi ognuno ci vede la sua stupidità e le sue incertezze.” C’entra anche l’amore? “Beh, l’amore ci rende stupidi per eccellenza. Però ieri la cosa bella è che mi sono perso nella felicità di essere lì. Il pezzo può essere felice, può essere triste, ognuno ne fa ciò che vuole.”

Will ha di recente dichiarato che scrive canzoni anche nei ritagli di tempo, nelle mezz’ore libere, anche tra un impegno e l’altro. “L’ho detto prima di sapere cosa sarebbe stata quest’esperienza! [ride, ndr] Non sto scrivendo niente qui. Sto ascoltando un sacco di musica ma qui a Sanremo è un delirio.

Allora, com’è una giornata tipo a Sanremo per un artista? “Questa mattina alle sette e mezza, dopo che sono andato a letto alle quattro perché l’adrenalina era tanta, bussano alla porta e dicono “ciao, è il Tg1”, ero in mutande e ho fatto i tg in mutande. Da lì è un circolo vizioso che termina con la morte.” -ha scherzato il giovane cantante.

Sappiamo che Will è un bravo calciatore. “Ho giocato al massimo in serie D, alle giovanili qualcosa in più. Sono un trequartista, tipo Lorenzo Pellegrini della Roma. Se Morandi mi ha chiamato per la nazionale cantanti? Sì, ho anche già la maglia, numero 27.”

Qual è la prima canzone che viene in mente a Will se diciamo Sanremo?Perdere l’amore, ma non so perché. Ma in realtà ho iniziato a seguire il Festival dopo l’anno di Mahmood [2019, ndr]. È stato uno spartiacque, là ci siamo tutti di nuovo interessati al Festival.”

Infine, “Stanotte esce il mio disco. Canterò a disco uscito. Potrei fare una pazzia, non so, mettere la sciarpa dello United dato che il disco si chiama Manchester. Sono tifoso dello United da sempre, ho iniziato a giocare a calcio guardando i video di Cristiano Ronaldo quando giocava lì.” Ma c’è anche una fede italiana: “Sono interista, ma amo il bel calcio.”

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare