Purple Disco Machine: “Vorrei collaborare con Eros Ramazzotti. Vi racconto il mio legame con l’Italia”

Purple Disco Machine è stato ospite su Radio Kiss Kiss, ci ha parlato del rapporto con il nostro Paese, dei prossimi progetti, e non solo!

Rivivi l'intervista di Purple Disco Machine in Non è domenica senza Kiss Kiss.

Oggi abbiamo un ospite speciale. Un miliardo di stream, fresco vincitore di un Grammy Award, 11 milioni di ascoltatori mensili su Spotify, 300 milioni di views su YouTube, oggi con noi in diretta su Radio Kiss Kiss: Purple Disco Machine!

«Ciao! Grazie per avermi qui.»

Ti abbiamo visto emozionatissimo per il Grammy. Come è andata? Come hai festeggiato, se hai festeggiato, e soprattutto, la festa era anche con Lizzo?

«Sì, assolutamente, ho festeggiato con tutti. Ho incontrato Lizzo per un secondo, ma avevo addosso un po' di jet lag. Perciò non mi sono goduto pienamente l'after party, ma mi sembra ancora surreale che ho vinto un Grammy.»

Hai sfornato una nuova hit, "Substitution", che promette di essere un tormentone. Un pezzo che hai prodotto con Kungs, prima collaborazione tra due giganti. Dove e come è nata?

«Ci siamo incontrati un paio di volte nei festival e abbiamo capito che dovevamo assolutamente fare un pezzo insieme. Abbiamo iniziato a collaborare alla canzone lo scorso anno e lo abbiamo registrato quest'anno.»

Facciamo un salto indietro nel tempo. Sappiamo che ai tuoi inizi hai fatto anche il cuoco vero? Quali sono gli ingredienti per una hit di successo?

«C'è sicuramente una connessione tra una buona ricetta e una buona canzone. Hai ingredienti diversi da mettere insieme per farne uscire qualcosa. È creativo, faccio quello che amo, produco la musica che mi piace ballare quando vado in discoteca. Provo a tenermi su cose semplici, non complico troppo le cose. Forse la ricetta è questa.»

Sappiamo che sei molto legato all'Italia. È vero che venivi qui in vacanza? Dove andavi? E dove trascorri le vacanze adesso, se ancora ci torni?

«Sì, i miei genitori hanno deciso di andare in vacanza in Italia ogni anno dopo la caduta del muro di Berlino. Abbiamo passato la maggior parte del tempo nella costa adriatica, in diverse città come Rimini, Venezia e tutta quella costa. Metà della mia infanzia l'ho spesa lì, ogni estate. Mi sono divertito, c'erano tanti tedeschi e il cibo era pazzesco, passavo delle splendide nottate. È stato il mio periodo preferito di quando ero ragazzo.»

È vero che sei fan della musica italo disco?

«Amo la italo disco, era abbastanza famosa anche nella parte est della Germania, le radio la suonavano un bel po'.»

Quali erano i tuoi preferiti?

«Ne ho ascoltati molti, soprattutto i Gazebo.»

Ai giorni nostri, quali artisti italiani ti ispirano se dovessi fare una produzione alla Purple Disco Machine? Anche vista la tua collaborazione con Marco Mengoni.

«Ce ne sono tanti. Ad esempio, Eros Ramazzotti è uno dei più famosi in Germania, le sue hit fanno molto successo e suonano moltissimo in radio. Si fanno molti remix e cover di canzoni italiane, per questo c'è così tanta connessione con la vostra musica. Tra questi sceglierei Eros Ramazzotti.»

Vuoi mandargli un messaggio?

«Sì! Eros, se sei interessato chiamami!»

Sappiamo che eri una promessa del calcio da ragazzo. Segui il calcio italiano?

«Guardo tutto il calcio. Magari non ogni singola partita, ma penso che dobbiate essere fieri di avere due squadre in semifinale di Champions League. Penso che la Serie A sia un ottimo campionato e che la Nazionale Italiana sia molto forte, insomma, ci avete battuto molte volte. Siete forti.»

Sei fan di qualche squadra o giocatore in particolare?

«Mi piace il bel calcio, quindi ora come ora adoro il Napoli. Ma anche il Milan. Per me è importante vedere bel gioco.»

A sto punto hai un pronostico per la Champions.

«Spero vinca una delle due milanesi. Una delle due andrà in finale, quindi ci sono buonissime possibilità. Noi abbiamo perso contro il Manchester City [Purple Disco Machine è tifoso del Bayern Monaco, ndr], quindi mi aspetto che il City sia l'altra finalista. Speriamo che sia un'italiana.»

Quali sono i prossimi progetti e i prossimi concerti?

«Lo scorso mese ho prodotto e finito molte canzoni. Substitution è stata la prima, ma ne arriveranno altre quest'estate e alla fine dell'anno. E sicuramente suonerò in tanti show e festival in Europa, in Italia, soprattutto nel sud e in Sardegna. Non vedo l'ora di tornare sul palco e di suonare nei festival.»

C'è qualche spoiler che puoi farci sui nuovi pezzi?

«In realtà no. In estate arriverà una canzone da club, da festival. Ha delle influenze italiane. Ma non posso anticiparvi nulla.»

Grazie Purple Disco Machine!

«Kiss Kiss a tutti, grazie per avermi ospitato.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Sono stati approvati una serie di regolamenti sul Codice della strada non esattamente in linea con la stretta sulla sicurezza. Vediamoli.