Noemi: «Per evolvere bisogna uscire dalla comfort zone»

Noemi è intervenuta nel programma "Good Morning Kiss Kiss" e ha parlato della sua iniziativa insieme a Save the Children.

Questa mattina la cantante Noemi è stata ospite in Good Morning Kiss Kiss con Max Giannini e Max Vitale.

Qual è il genere musicale che più ti rappresenta?
«Credo che la parte più vicina a me è la parte soul, blues, urban. Mi piacciono molto le cantanti moderne. Secondo il mio gusto personale, però, mi piacciono le cose poetiche e cantare anche cose più leggere, a prescindere dal genere.»

Vanti un record da Guinness dei Primati come maggior numero di concerti eseguiti in 12 ore, è vero?
«Beh, è verissimo. Eravamo io, il mio chitarrista e un percussionista; abbiamo fatto nove concerti in dodici ore ed è stato bellissimo. Ci spostavamo da una parte all’altra, mi sono divertita molto. Diciamo la verità, la parte del live è quella più bella.»

Hai qualche trucchetto per riscaldare la voce?
«Sì, assolutamente. Io faccio lezioni di canto e il mio insegnante, Maurizio Zappatini, mi fa fare un esercizio che fa un po’ ridere, che è una specie di stretching per le corde vocali e poi alleno il diaframma, fondamentale per chi canta.»

Hai imparato a dire “Ti amo”?
«Speriamo. Questa canzone, come tutte le altre, sono pezzi della propria vita. “Ti amo non lo so dire” è un brano che vivo come una metafora del fatto che a volte non siamo capaci di fare tutto, anche nei rapporti importanti. Se poi i rapporti sono veri, ci si riprende sempre. Io poi sono molto “di pancia”. Mi capita di dire cose di cui poi mi pento.»

C’è stata un’occasione in cui hai avuto molto molto coraggio?
«Beh, quando ho capito che volevo cambiare direzione, intorno al 2018. Ho deciso di sposarmi e di rifondarmi come persona. È stata una presa di coscienza importante che mi ha fatto uscire dalla comfort zone, cosa fondamentale nella vita, specialmente se ci si vuole evolvere.»

Stai organizzando #Coltiviamolapace insieme a Save the Children. Ce ne parli?
«È una bellissima iniziativa a cui sono stata invitata a partecipare. Mai come oggi siamo coscienti della guerra e i bambini sono quelli che ne fanno più le spese, sono quelli che perdono. La loro famiglia, la loro casa, la loro serenità. Molti bambini perdono la propria identità. Save the Children cerca di garantire ai bambini una vita sicura.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Il producer multiplatino AVA torna, in radio ed in digitale dal 1 luglio, con il singolo “Tête”. Ad accompagnarlo ci saranno i rapper Medy e VillaBanks.
Siccità ed emergenza idrica stanno mettendo a dura prova l’Italia. Ne parliamo con Stefania Di Vito di Legambiente.