Le Due Vite di Marco Mengoni: “Ho pensato di ritirarmi. I fan mi hanno portato fin qui”

Marco Mengoni è stato nei nostri studi sanremesi per parlarci di questa esperienza al Festival, di quella nel 2013 e altro ancora.
Marco Mengoni è stato ospite in Dedikiss – speciale Sanremo.

Una cavalcata perfetta, per ora, quella di Marco Mengoni a Sanremo 2023. Sia con il suo brano in gara Due vite che con la cover di Let it be il cantautore laziale ha solo ottenuto vittorie, complimenti e plausi. “Mi sto divertendo tantissimo, – ha raccontato – questi giorni sto attirando anche negatività, ma non è colpa mia.”

Come nasce il brano che sta incantando tutta l’Italia?Due vite ha una storia molto lunga e tortuosa, era un pezzo che stavo scrivendo in una sessione con Davide Petrella, uno degli autori, per la terza parte di materia, la mia trilogia. Poi si è autochiamato per fare un giretto su Sanremo.”

Mengoni ha ottenuto consensi ovunque, tra pubblico, l’Ariston, la stampa generalista e di settore. Ma nel palco dell’Ariston abbiamo visto la sua voglia di spaccare, grazie a delle esibizioni dalla grande adrenalina, la prima conclusa con un urlo liberatorio, la seconda mostrando i muscoli. “Ero tanto tanto tanto agitato. Moltissimo lo ha fatto l’orchestra, mi sentivo come fossi sul palco con i miei musicisti, quelli con cui suono da 16 anni. Ma con l’orchestra è andata benissimo pur avendo fatto cinque prove; io li guardo e mi carico a molla.”

Poi, Marco Mengoni ci ha raccontato: “Prima di Sanremo 2013, non sapevo cosa fare. È stato anno di dubbi, non sapevo cosa fare, se fossi in grado di proseguire o meno. In qualche modo sapevo che la musica avrebbe comunque fatto parte della mia vita. È stato anno strano, ma Sanremo 2013 mi diede lo schiaffo e mi disse che potevo farcela.”

maro mengoni dedikiss sanremo

È diventato virale un video di due sere fa, in cui Mengoni è uscito e ha abbracciato i fan. “Ho fatto un casino, si sono un po’ arrabbiati quelli nei van dietro di me – scherza l’artista – ma se posso e mi lasciano i cinque minuti quelli dello staff, io passo volentieri del tempo coi fan. Mi piace anche ascoltare le critiche, sono loro che mi hanno portato dove sono.”

Oltre ai grandi consensi, i fan hanno mosso anche qualche critica? “In questo Sanremo forse nessuna critica da loro. L’unica cosa è che mi hanno detto è che ho avuto coraggio perché non è un pezzo immediato, perché è strutturalmente strano. Ha una strofa lunga, un testo folto, due incisi, sembra non parta mai, parte da zero e arriva a cento. Ma per fortuna è piaciuto subito.”

Nel testo, leggiamo dei “caffè con limone dopo hangover“, un rimedio naturale contro una sbornia. Nel nostro gioco finale, Marco Mengoni ha indovinato a cosa servono alcuni rimedi della nonna come il miele e limone per la tosse o l’argilla, limone e bicarbonato per l’acne. Quando gli abbiamo parlato della doccia fredda, un altro rimedio per l’hangover, ci ha raccontato: “È bellissima, io la faccio spesso, mi rinfresca, mi fa riprendere. La faccio anche d’inverno, tonifica; non amo l’acqua calda, quindi faccio la doccia tiepida, poi ultimi cinque minuti mi do la stangata con acqua fredda.”

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

A proposito del consumo di insetti, Singapore ha da poco approvato ben 16 specie diverse che saranno commestibili in differenti fasi della loro vita. E in Italia?