Francesco Renga e Nek: “Siamo prima di tutto amici. Festeggiamo 70 anni di carriera in due”

Francesco Renga e Nek sono stati ospiti nei nostri studi, parlandoci della nascita della loro collaborazione e dei loro progetti insieme.

Rivivi qui l'intervista a Francesco Renga e Nek in Good Morning Kiss Kiss!

Abbiamo qui un duo eccezionale: Francesco Renga e Nek!

«Buongiorno, ciao a tutti!»

C'è un tour che sta per partire, un disco di inediti che sta per arrivare, e un nuovo singolo uscito da qualche giorno che è fantastico.

Renga: «Sì, L'infinito più o meno. Più o meno perché non volevamo esagerare.»

Dal punto di vista sentimentale e dei contenuti avete esagerato, merita tantissimo. E anche il tema, la paternità.

Renga: «Sì, perché la paternità è una cosa di cui parliamo quando siamo insieme. Noi passiamo molte giornate insieme. Quando siamo a casa, io cucino, lui mi racconta dei suoi figli e io dei miei.»

C'è qualcosa che imbarazza i vostri figli?

Renga: «I miei quando non sono capace di usare i social.»
Nek: «Idem. A me mia figlia dice cringe!»

Ah bene, perché noi abbiamo una rubrica dedicata. Io [Max Vitale, ndr] credevo di essere l'unico boomer...

Renga: «Io non ho ancora capito cosa significa boomer.»
Nek: «Io sono della Generation X! Perché boomer nasce dal tardo boom economico»

Lì davanti avete una boule con dei fogliettini con dei fogli con scritte delle parole che ricordano la nostra adolescenza. Francesco, prendi un fogliettino e dicci cosa ti fa venire in mente quello che hai pescato.

Renga: «La schedina!»

Ora alle agenzie si gioca la bolletta, ma vi ricordate la schedina del Totocalcio?

Renga: «Sì, ne ho fatta qualcuna da ragazzino.»
Nek: «Non ho mai vinto niente.»

Ora Nek sta prendendo un foglietto, vediamo cosa viene fuori.

Nek: «Il sussidiario! Che non ho mai aperto. Adesso non c'è più.»

No, non c'è più.

Renga: «Posso pescarne un altro?»

Certo!

Renga: «Goldrake!»

Le armi di Goldrake che preferite?

Nek: «Allora, alabarda spaziale, maglio perforante.»

Abbiamo appena sentito "L'infinito più o meno" di Francesco Renga e Nek.

Renga: «Vi devo dire una cosa, c'è mia figlia che continua a mandarmi i messaggi delle sue amiche che le dicono "continuo a sentire il vostro pezzo"»
Nek: «Anche mia figlia!»

Nel video c'è un passaggio in cui vediamo questi due ragazzini, che sarebbero Francesco e Filippo...

Nek: «Allora, l'idea dei ragazzini è sua.»

È bella la scena in cui rubate il giornale.

Nek: «È sua anche quella.»

A questo punto chi sono Francesco e Filippo?

Renga: «Prima di tutto siamo due amici. Abbiamo approfondito la nostra conoscenza durante il periodo del trio [insieme a Max Pezzali, ndr] e lì si è cementata quest'amicizia, una bella amicizia, vera e sincera. E in quest'ambiente, inutile dirlo, siamo tutti amici e conoscenti ma poi, in fin dei conti… Invece noi no, siamo amici prima di tutto. Poi siamo due artisti che in un momento molto particolare sia per me che per lui, ci siamo incrociati nel periodo del suo "best", hanno deciso di scambiarsi un po' di informazioni.»

E siete andati subito d'accordo?

Renga: «Sì, perché avevamo voglia di fare qualcosa di nuovo. Lui festeggia i 30 anni, io praticamente i 40, quindi avevamo voglia di cambiare un po'.»

Che poi, Francesco, 40 anni di carriera vuol dire che hai iniziato prestissimo.

Renga: «Avevo 15 anni, ero in seconda liceo, con i Timoria. Addirittura prima con un'altra band.»

Quale?

Renga: «Allora, i Timoria si chiamavano Precious Time. Io cantavo già in un'altra band in un altro istituto che si chiamava Modus Vivendi.»

Saranno successe tantissime cose in 30 e 40 anni di carriera. Un momento topico che ricordate?

Nek: «Ad esempio, ho pescato un altro bigliettino e c'era scritto "limonare". Abbiamo limonato, non tra di noi, ma abbiamo limonato!»

Ma si usa ancora la parola "limonare"?

Renga: «Secondo me se a mia figlia dico "limonare" non sa cosa significa.»

Prima che arrivaste ci siamo chiesti una cosa. Voi siete i due belli della musica pop italiana, siete dotati anche dal punto di vista canoro. Avete mai pensato a collaborare anche con una donna?

Renga: «No.»
Nek: «Non ci abbiamo mai pensato.»

E volendo chi scegliereste?

Renga: «Ci sono tantissime cantanti brave. Annalisa, ad esempio, ha una voce incredibile.»
Nek: «Oppure Giorgia.»
Renga: «O anche Elisa.»

Ora non vi allargate, non ne volevate neanche una!

Nek: «Facciamo così: a ogni concerto cambiamo!»

Ragazzi, avrete un tour dopo questi due eventi sconvolgenti: l'Arena di Verona e il Forum.

Renga: «Tutto è partito da lì in realtà, per festeggiare i nostri due anniversari insieme.»
Nek: «70 anni!»
Renga: «In una grande festa che doveva essere l'Arena il 5 settembre. Poi ci è scappata la mano, adesso si amplifica il pubblico.»

Venti date, vi ricordo. Perché molti pensano solo all'Arena e al Forum, ma quest'estate

Nek: «Sì, quest'estate partiamo da Roma.»

Verrete anche a Napoli.

Nek: «Se non sbaglio, a Napoli è previsto in autunno.»

Grandissimi Francesco Renga e Nek!

«Ci vediamo in giro!»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Sono stati approvati una serie di regolamenti sul Codice della strada non esattamente in linea con la stretta sulla sicurezza. Vediamoli.