Emma: «Mio padre, l’unico uomo di cui mi fido. Il pubblico per un’artista è tutto»

Emma, in diretta da Sanremo, si racconta nel programma "Io, tu e Kiss Kiss" condotto da Stefano Piccirillo su Radio Kiss Kiss.

Emma è stata ospite nel programma “Io, tu e Kiss Kiss” condotto da Stefano Piccirillo su Radio Kiss Kiss.

Stefano Piccirillo: «Come sta andando a Sanremo, sei contenta?»
Emma: «Sì, sto bene, sono molto contenta. La cosa che mi importa di più è fare una buona performance e dai messaggi che sto ricevendo, sembra che molte persone si sono emozionate insieme a me. Questa è la cosa più importante e sono felice.»

Stefano Piccirillo: «La tua esibizione ha emozionato per come hai cantato, per il gesto e per l’abbraccio. Come sei riuscita a fare tutto questo?»
Emma
: «Perché quando è tutto spontaneo, quando nessuno ti mette in bocca parole da dire e quando nessuno ti dice come comportarti, viene tutto naturale, e alle persone arriva questa spontaneità. Non c’è niente di ricercato, è un flusso che si muove da solo e che mi rende libera. Non importa per me essere a Sanremo o altrove, per me ogni palco è uguale e io resto sempre la stessa. Non sto alle regole di nessun gioco.»

Stefano Piccirillo: «Ti è piaciuto indossare quell’abito con uno spacco vertiginoso?»
Emma
: «Beh, il merito di questa bellezza è di Alessandro Michele di Gucci e di tutto il team che mi aiuta. Nella vita di tutti i giorni sono semplice, poi mi vesto bene quando c’è un’occasione. Inoltre, questo periodo di pandemia non invita ad uscire e a vestirsi da schianto. Speriamo che potremo tornare a farlo presto.»

Stefano Piccirillo: «Com’è stata Francesca Michielin come direttrice d’orchestra?»
Emma:
«Francesca è una grandissima artista poliedrica. Canta benissimo, suona praticamente tutti gli strumenti, conosce bene la musica perché ha studiato tanto. Ha appena lanciato il suo romanzo, ha preparato un programma bellissimo su Sky. Insomma, mi piacciono le donne che, come me, vivono l’arte a 360°. Mi rivedo molto in lei e so che con lei posso fare tutto quello che stiamo facendo, ed è una cosa rara. Per non parlare del suo aspetto umano, che è straordinario. Condividiamo il palco, stiamo condividendo la casa, la vita, i pensieri, le ansie e le gioie. Quando si incontrano donne e artiste risolte, serene e contente, tutto questo si può fare.»

Stefano Piccirillo: «Pensi di poter vincere Sanremo?»
Emma
: «Beh, la cosa che innanzitutto mi importa è che la canzone piaccia, che passi in radio e che mi dia tutti i buoni motivi per mettermi subito al lavoro per il nuovo album, che è un altro pensiero importante. Forse è anche per questo che sono venuta a Sanremo, per riaccendere una fiamma e per poi rimettermi a lavoro per raccontare qualcosa che abbia un senso.»

Stefano Piccirillo: «”Come sei bella” sono parole presenti nel testo di “Ogni volta è così”. Come fai a rendere la frase in maniera così intensa?»
Emma
: «Perché sinceramente quando canto questa frase penso a mio padre, che è l’uomo che mi ha sempre detto che sono la più bella di tutte e che è l’unico uomo di cui mi fido. Quando canto quella frase penso a mio padre e perciò mi emoziono così tanto.»

Stefano Piccirillo: «Com’è stato tornare ad esibirti davanti ad un pubblico?»
Emma
: «È stato incredibile, perché l’anno scorso sono stata ospite di Achille Lauro con cui ho cantato ed è stata una performance meravigliosa, ma l’Ariston era vuoto ed è stato molto difficile fare un’esibizione senza avere il feedback istantaneo del pubblico. Quindi tornare quest’anno sul palco e vedere tutta quella platea di persone è stato entusiasmante e bello, perché quando cantavo partivano gli applausi e questo mi caricava ancora di più. Non c’è niente da fare, senza il pubblico per noi artisti è difficile esibirci bene. Il pubblico è la nostra benzina e la nostra carica. Il pubblico è tutto per un’artista.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Prenotare le vacanze online comporta sempre un rischio truffe. Ne parliamo con Alessandro Petruzzi, vicepresidente Federconsumatori.
Oggi ci troviamo ad Agazzano, uno splendido comune dell’Emilia-Romagna in provincia di Piacenza. Scopriamo insieme le attrazioni e il cibo.