I Cugini di Campagna suoneranno negli USA dopo la polemica con i Måneskin

I Cugini di Campagna sono stati invitati a suonare negli States nella primavera del 2022 dopo le polemiche non i Måneskin.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Una delle sfide più inaspettate di questo 2021 è quella, a suon di dichiarazioni televisive e social, tra i Måneskin e I Cugini di Campagna.

Dopo le polemiche sollevate dall’intramontabile band di “Anima mia“, legate all’esibizione dei Måneskin in apertura del concerto dei Rolling Stones a Las Vegas, con l’affermazione “Copiano i nostri look”, e dopo il riferimento di Thomas Raggi, chitarrista del gruppo di “Zitti e Buoni“, di un outfit indossato proprio da I Cugini Di Campagna, la vicenda non finisce qui.

Oggi I Cugini di Campagna hanno fatto sentire di nuovo, rigorosamente in playback, una loro versione di “Zitti e buoni“.
Ivano Michetti e soci sono tornati a parlare delle somiglianze tra i loro look storici e quelli ostentati da Damiano, Victoria, Thomas e Ethan durante i loro concerti.

Ma la notizia è che i “Cugini” hanno ricevuto numerosi inviti per andare a suonare negli Stati Uniti nella primavera del 2022, dopo la polemica a distanza con i Måneskin:
«Dopo la polemica dei Måneskin ci hanno richiamato negli Stati Uniti: andremo tra marzo e aprile e suoneremo a Boston, Chicago, Philadelphia, New York. Ci esibiremo al Madison Square Garden. Lenny Lombardi, figlio del grande impresario Johnny, ci ha chiamato: “Voglio che veniate anche in Canada”.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

I Maneskin, hanno annunciato – dispiaciuti – attraverso un video su Instagram, che hanno dovuto rinviare le tappe del proprio tour “Loud Kids on Tour ’22” a causa del covid.
L’aumento delle bollette di energia e gas sta mettendo le famiglie a dura prova. I consigli del Presidente Codacons, Gianluca Di Ascenzo.