Garbagna, borgo piemontese in provincia di Alessandria

Oggi ci troviamo in Garbagna, caratteristico borgo in provincia di Alessandria, in Piemonte. Scopriamo insieme le sue peculiarità!
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Oggi ci troviamo in Garbagna, caratteristico borgo in provincia di Alessandria, in Piemonte.

Antico borgo medievale, al confine con la Liguria, Garbagna è il centro più importante della Val Grue e fa parte del club dei “Borghi più belli d’Italia”.

Scopriamo insieme le sue peculiarità e tutte le sue attrazioni turistiche!

Perché si chiama così?

 E’ un borgo di antiche origini medievali e il suo nome deriva dal latino garbus (cespuglio).

Cosa visitare?

Garbagna offre numerose bellezze architettoniche e monumenti:

  • Contrada, centro delle attività commerciali e artigianali, intorno al quale si raccoglie il Borgo.
  • Piazza Doria è il cuore pulsante del paese ed è dedicata a Doria, principe appartenente ad un’antica e nobile famiglia originaria di Genova. Ospita il palazzo Doria e l’oratorio di San Rocco, edificato intorno al 1580. Al centro vi sono ben quattro ippocastani.
  • La Chiesa di San Giovanni Battista al cui interno sono contenute una serie di opere di valore. Tra queste: un Crocifisso professionale ed la Madonna lignea attribuiti al Maragliano.
  • Castello, punto panoramico perfetto per ammirare magnifiche vedute del borgo.
  •  Il Santuario trecentesco della Madonna del Lago a cui è legata la seguente leggenda: la Madonna apparve ad una pastorella muta e la miracolò con il dono della parola.

Cosa fare?

  • Piazza Doria ospita nel mese di giugno un appuntamento imperdibile:la Sagra della Ciliegia di Garbagna.
  • La festa di San Rocco si celebra il 16 agosto: l’evento prevede la tradizionale processione notturna e la donazione ai fedeli di saporitissime torte.

Cosa mangiare? 

Piatto tradizionale di Garbagna è la torta di riso. Si tratta di una torta salata. Le famiglie garbagnole sono solite prepara il terzo venerdì di maggio, in onore della Madonna del Lago. Gli ingredienti per cucinarla sono semplici: sfoglia fatta in casa, latte e, ovviamente, riso.

Altri prodotti tipici del borgo sono:

  • La ciliegia bella di Garbagna  riconosciuta come presidio Slow Food.
  • Salame nobile del Giarolo
  • Castagnette
  • Tartufo bianco e funghi

Ecco alcuni ristoranti da provare!

  • Bocù – Bottegacucina
  • Agriturismo Casa Castellini
  • La Vecchia Posta

Quello che non sai: le curiosità

  • Nel 2015 il comune è stato inserito nel circuito dei Borghi più belli d’Italia
  • Sul territorio sono presenti i resti delle mura romane
  • L’unicità del suo dialetto è l’uso del partitivo o genitivo sassone. Ad esempio la U garbagnola ha un significato tale a un po’ o una parte di.

In Good Morning Kiss Kiss è intervenuto il sindaco di Garbagna, Fabio Semino:

«Garbagna è un borgo di 700 abitanti, in cui tutti si conoscono. Inizierei il tour dalla piazza principale, da piazza Doria, dedicata l Principe Doria, infatti il nostro territorio è sempre stato sotto il dominio della famiglia genovese. Sulla piazza di stampo rinascimentale si affaccia il Palazzo Doria della famiglia, risalente al ‘700, e l’oratorio di San Rocco, eretto intorno alla metà del 1500 dopo il periodo della peste e dedicata al Santo. In piazza vi sono quattro ippocastani che formano un quadrilatero e che hanno almeno 200 anni. Garbagna è un borgo immerso nel verde e già dal centro cittadino partono numerosi sentieri per camminate e percorsi in bicicletta. È stata implementata una rete di sentieri per svariati chilometri per godere del territorio. Il Santuario della Madonna del Lago, poi, si trova ad un paio di chilometri dal paese, immerso nel bosco, in cui si narra che la Madonna apparve ad una giovane. Tra i prodotti tipici della zona ci sono le ciliegie e la ciliegia bella di Garbagna riconosciuta come presidio Slow Food. Tra i piatti tipici c’è la Torta di riso, una torta salata preparata con il riso ed adagiandolo su una pasta sfoglia e insaporita con formaggio e noce moscata.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

I Maneskin, hanno annunciato – dispiaciuti – attraverso un video su Instagram, che hanno dovuto rinviare le tappe del proprio tour “Loud Kids on Tour ’22” a causa del covid.
L’aumento delle bollette di energia e gas sta mettendo le famiglie a dura prova. I consigli del Presidente Codacons, Gianluca Di Ascenzo.