Crisi del gas e caro bollette: “Peseranno molto sugli italiani”

Il vicepresidente di Federconsumatori, Alessandro Petruzzi, ha illustrato la situazione della crisi del gas con il conseguente caro bollette.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Questa mattina in Good Morning Kiss Kiss abbiamo parlato della crisi del gas e dell’aumento del costo delle materie prime.

Per approfondire l’argomento è intervenuto Alessandro Petruzzi, vicepresidente di Federconsumatori:

«La crisi del gas peserà molto sugli italiani. In alcuni casi sono costi veri, reali per questioni geopolitiche e per la ripresa a livello internazionale, che richiede più gas; in altri casi si tratta di speculazione finanziaria e ricatti geopolitici. Nel vostro territorio, poi, si aggiunge il ritardo delle authority della politica che ancora non hanno fatto l’albo dei venditori con fideiussioni e da venerdì scorso ci sono 900 famiglie che, pur non essendo morose, hanno avuto il distacco. Ciò è accaduto perché la società s.r.l. si è volatilizzata. Questo fa parte di una strategia su come verranno gestiti i prossimi mesi, perché gli aumenti ci saranno. Ieri la Commissione Europea ha detto che si possono aiutare le piccole e medie imprese, dare sussidi e intervenire. Quindi ci aspettiamo che, oltre agli interventi tampone fatti qualche mese fa dal Governo, si intervenga con una strategia a lungo respiro. Altrimenti andiamo incontro a disastri con ripercussioni sulla ripresa e sui consumi in generale. Noi ci stiamo preparando per fare una piattaforma per essere ascoltati, ma non come fatto burocratico: vogliamo un confronto ed essere sentiti.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

“Ora” è una canzone d’amore, . Un pop contemporaneo dedicato a quella fase in cui non si riesce a superare la fine di una storia e chi viene dopo si prende la parte peggiore di noi (“avevo il cuore malato”, “l’atteggiamento di uno stronzo, invece era terrore”).