Sharon Stone: “Dopo l’ictus ho perso tutti i miei risparmi. C’è chi si è approfittato di me”

Nel 2001 Sharon Stone è stata colpita da un grave ictus che le aveva causato un’emorragia cerebrale e per molti anni la star di Hollywood è stata costretta a stare lontana dal set per ristabilirsi del tutto.

In un’intervista a The Hollywood Reporter l’attrice americana ripercorre quel periodo così buio: “Avevo risparmiato 18 milioni di dollari grazie a tutto il mio successo, ma quando sono tornata a controllare il mio conto in banca, erano tutti spariti. Il mio frigorifero, il mio telefono: tutto era a nome di altre persone. Non avevo soldi”.   

A dispetto delle difficoltà, Sharon Stone non si è arresa e si è concentrata sui lati positivi: “Ho deciso di restare presente e di lasciar andare. Ho deciso di non aggrapparmi alla malattia, all’amarezza o alla rabbia. Se mordi il seme dell’amarezza, non ti lascerà mai. Ma se mantieni la fede, anche se quella fede è grande quanto un granello di senape, sopravviverai. Quindi, ora vivo per la gioia. Vivo per uno scopo”.

L’ictus ha quindi cambiato profondamente la sua vita e il modo in cui funziona il suo cervello: “Ho sanguinato nel cervello per nove giorni e il mio cervello è stato spinto in avanti. Non era posizionato nella mia testa dove era prima. E mentre ciò accadeva, tutto è cambiato. Il mio senso dell’olfatto, la vista, il tatto. Non ho potuto leggere per un paio d’anni. Molte persone pensavano che sarei morta.”    

Sharon Stone ha infine raccontato che deve prendere farmaci ogni giorno per contrastare la balbuzie e le convulsioni cerebrali. Non a caso oggi l’artista è membro del consiglio della Barrow Neurological Foundation negli Stati Uniti.

Intanto, l’attrice sarà presente alla serata conclusiva della settantesima edizione del Taormina Film Festival che si svolgerà dal 12 al 19 luglio e la premierà con il Cariddi d’Oro alla carriera. Incontrerà pubblico e giornalisti per conversare su che cosa significhi per lei essere una donna sul grande schermo.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare