Festival di Cannes, pronostici e rumors

È iniziata la 75esima edizione del Festival di Cannes. Con la giornalista Erika Pomella parliamo di pronostici e rumors.
festival di cannes 2022

Questa mattina a Radio Kiss Kiss abbiamo parlato del Festival di Cannes, giunto alla sua 75esima edizione.

Per fare il punto della situazione è intervenuta Erika Pomella, giornalista di Cinema presso Il Giornale:

Quali sono i film da tenere d’occhio?
«Iniziamo dicendo che il Festival di Cannes quest’anno vuole tornare un po’ alle origini con i grandi nomi internazionali, soprattutto dopo lo stop per la pandemia. Questo l’abbiamo visto con “Top Gun: Maverick”, presentato ieri. Tom Cruise è tornato dopo 30 anni alla Croisette. Quest’anno il Festival punta ad un livello più glamour e lo dimostra anche il fatto che a Cannes sarà presentato in anteprima il film biografico su Elvis di Baz Luhrmann, che dovrebbe portare a Cannes anche i Maneskin, che hanno fatto un brano della colonna sonora presentato all’Eurovision. Sulla loro presenza, però, non c’è ancora la conferma ufficiale, ma diciamo che dopo il Coachella è lecito aspettarseli. »

Qual è il tuo film preferito? E, secondo te, quale vincerà?
«Dire quale film vincerà è difficilissimo, perché ci sono troppi autori che a Cannes sono di casa. È troppo difficile fare un pronostico. Io vorrei che vincesse Mario Martone con “Nostalgia”, l’unico film italiano in concorso. Inoltre, io ho moltissima fiducia in Pier Francesco Favino, che interpreta un cinquantenne che ritorna alla ricerca delle sue origini. Il film tratta un tema internazionale e penso potrebbe piacere. Inoltre, Martone in Francia piace molto.»

Considerando lo streaming, com’è lo stato di salute del cinema?
«Il cinema sta risentendo molto di questi due anni di stop, tra produzioni bloccate ed uscite in ritardo. Devo dire, però, che si sta riprendendo. Secondo me, escludere una realtà come le piattaforme streaming è anacronistico, nel senso che dobbiamo accettare che queste piattaforme ci sono e dobbiamo sfruttarle, come per esempio fa il Festival di Venezia.»

Chi è il vip più acclamato, che si è fatto notare un po’ di più?
«Incredibilmente, tra gli altri, si sono fatti notare anche i nostri Alessandro Borghi e Luca Marinelli, che sono al Festival per “Le Otto Montagne”. Ma anche Jennifer Connelly, che era sul red carpet per “Top Gun: Maverick”. Poi, i grandi vip internazionali ancora devono arrivare, tra cui dovrebbe esserci anche Robert De Niro.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Dopo la notizia che i membri dei BTS si prenderanno una pausa, J-Hope annuncia l’uscita del suo album “Jack in the Box”.
Tumori della pelle non melanoma. Ne abbiamo parlato con la Dott.ssa Paola Queirolo nel nuovo appuntamento con il network editoriale PreSa.