Chirurgia estetica, gli interventi più richiesti dagli uomini

È in netta crescita il numero di uomini che ricorre alla chirurgia estetica. Il Dott. Alberto Orlandi parla degli interventi più richiesti.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Questa mattina in Good Morning Kiss Kiss abbiamo parlato di chirurgia estetica e degli interventi più richiesti dagli uomini.

Per approfondire l’argomento è intervenuto il Dott. Alberto Orlandi, chirurgo plastico:

«È già da diverso tempo, da alcuni anni per l’esattezza, che il numero di uomini che richiedono interventi di chirurgia estetica si è quasi equiparato con quello delle donne. Le cose che più interessano l’uomo sono il naso, il profilo, le orecchie prominenti, e anche la perdita dei capelli. Inoltre, anche le cosiddette “maniglie dell’amore” e il fisico scolpito, soprattutto nel periodo estivo. Sicuramente la motivazione è apparire, ma a molte persone comunque piace avere una buona forma fisica che li soddisfi. Le maniglie dell’amore potrebbero ritornare dopo l’intervento? Beh, la differenza tra tutte le metodiche che sono volte al dimagramento localizzato (trattamenti medico-estetici) e la chirurgia, è che la chirurgia, se fatta bene, crea un’adesione dei piani cutanei a quelli muscolari sottostanti che, quando si verifica un aumento globale del peso, la forma resta alterata in maniera positiva. Si tratta di un cambiamento praticamente definitivo dal punto di vista morfologico.»

«Un intervento di chirurgia crea comunque un trauma all’organismo, perciò la ripresa dipende dalla reattività dell’organismo con il quale ci stiamo cimentando. C’è chi si gonfia molto di più e chi di meno. Il mini-lifting, se si tratta di un problema minimale, ha sicuramente la possibilità di essere eseguito con, comunque, delle conseguenze. Dopo ogni intervento ci sono sempre dei giorni di degenza che vanno rispettati. I costi di un intervento variano molto, perché influiscono i costi dei collaboratori e delle cliniche. In ogni caso, soprattutto sugli interventi al viso, sul lifting, non esiste un minimale, anche perché per il paziente la cosa più importante è il risultato. Per ogni persona il percorso è estremamente soggettivo.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Beppe Vessicchio ha annunciato, durante un’intervista, di essere positivo al covid. Riuscirà ad essere presente al Festival di Sanremo 2022?
Amici 21: la registrazione della nuova puntata di domenica 30 gennaio 2022 rimandata per la positività al Covid-19 di alcuni professionisti