Cellulare vietato ai minori di 12 anni: giusto o sbagliato?

Questa mattina in Good Morning Kiss Kiss abbiamo parlato della proposta di legge al vaglio che dovrebbe regolamentare l’utilizzo del cellulare da parte dei minori di 12 anni.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Questa mattina in Good Morning Kiss Kiss abbiamo parlato della proposta di legge al vaglio che dovrebbe regolamentare l’utilizzo del cellulare da parte dei minori di 12 anni.

Ne abbiamo parlato con la pedagogista Tiziana Cristofari:

Cellulare vietato ai minori di 12 anni? Sarei d’accordo, ci sono molti studi che hanno dimostrato come l’utilizzo del cellulare in età evolutiva possa danneggiare il bambino. Se si facesse una campagna d’informazione avrebbe senso, i genitori saprebbero comprendere le motivazioni. Fare una legge così sembra un po’ una presa in giro. Per come è strutturata è una follia, il genitore può convincersi se legge e conosce le conseguenze. Parliamo sempre di vietare ma non si parla di spiegare la motivazione. Mi convinco di non fare usare uno strumento ad un bambino se conosco cosa comporta. Il danno proviene anche da una mancanza di relazione, il principio ultimo di questa legge dovrebbe avere lo scopo di far comprendere al genitore cosa sta togliendo al proprio figlio. Età giusta? Sino ai 12 anni non è essenziale mettere in mano questi oggetti ai bambini, dai 12 anni in su c’è ovviamente il contesto scolastico che li avvicina o la relazione coi compagni. Non si può impedire, ad un certo punto arriva. Ciò che sta a monte è tutto il discorso educativo fatto dalla famiglia…”

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Vanta una città sommersa, una biblioteca, 56 telecamere per future scene cinematografiche ed una camera iperbarica per le emergenze.