Tutela dell’ambiente in Costituzione: cosa cambia

La tutela dell'ambiente inserita nella Costituzione, ma questo non basta. Ce ne parla Martina Comparelli di Fridays For Future Italia.

Questa mattina in Good Morning Kiss Kiss abbiamo parlato della tutela dell’ambiente entrata in Costituzione.

Per fare il punto della situazione è intervenuta Martina Comparelli, Portavoce Nazionale Fridays For Future Italia:

«La Tutela dell’ambiente in Costituzione è un traguardo dal punto di vista dell’attivismo, finalmente questo dimostra che l’attivismo funziona. Rappresenta l’inizio, ma non è abbastanza. Dal punto di vista pratico non si sta facendo ancora niente, non hanno messo in atto misure per far fronte a questa emergenza, così com’è chiamata dagli scienziati. In questo momento noi tutti non abbiamo i tempi della giustizia italiana. Ovvio che percorreremo tutte le strade, e le stiamo già percorrendo con una causa che si chiama Giudizio Universale, però non basta. Al momento noi stiamo facendo tanta attività on line e ci stiamo focalizzando anche sul fatto che a livello europeo si sta facendo una lista di consigli sugli investimenti, che si chiama tassonomia, in cui è stato inserito il gas fossile e questo è un disastro economico ed ambientale. Inoltre, stiamo costruendo uno sciopero globale che si terrà il 25 marzo 2022.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Prenotare le vacanze online comporta sempre un rischio truffe. Ne parliamo con Alessandro Petruzzi, vicepresidente Federconsumatori.
Oggi ci troviamo ad Agazzano, uno splendido comune dell’Emilia-Romagna in provincia di Piacenza. Scopriamo insieme le attrazioni e il cibo.