Tatuaggi colorati, cosa succederà dal 4 gennaio

Nuova normativa per i tatuaggi colorati dal 4 gennaio 2022. Il tatuatore Marco Manzo ci spiega cosa succederà e cosa cambierà.

Questa mattina in Good Morning Kiss Kiss abbiamo parlato di tatuaggi colorati e del nuovo aggiornamento della lista delle sostanze chimiche colorate.

Per approfondire l’argomento è intervenuto il tatuatore Marco Manzo:

«Iniziamo annunciando che dal 4 gennaio 2022 cambieranno gli inchiostri per tatuaggi. Quindi tutti i tatuatori dovranno eliminare i pigmenti precedenti e aggiornarsi prendendo quelli nuovi. L’Europa dà un anno di tempo all’industria dei tatuaggi per rinnovare tutta la gamma di colori e pigmenti. Cosa sta succedendo? Diventano vietati quattro pigmenti e per altri pigmenti verranno abbassate le percentuali. I vecchi pigmenti, quelli vietati dal 4 gennaio 2022, potranno essere usati ancora solo dai medici sugli ex pazienti oncologici. Le norme oggi sono cambiate e il tatuatore condivide le responsabilità giuridiche con il produttore e il distributore; quindi, se utilizza pigmenti non a norma, paga a livello penale le conseguenze. L’utente deve essere informato dal tatuatore sui pigmenti che verranno utilizzati. Il tatuatore, inoltre, deve far leggere al cliente anche l’etichettatura sulla boccetta del colore insieme alle istruzioni d’uso. Così il cliente saprà perfettamente tutto e potrà anche controllare sul RAPEX (sistema europeo di allerta rapida per i prodotti di consumo pericolosi) il ritiro di eventuali pigmenti. Molte persone in questo momento hanno paura, ma non c’è da preoccuparsi, perché le normative europee sono le più astringenti al mondo per quanto riguarda i pigmenti.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Dopo sei anni Beyoncé torna con un nuovo album dal titolo “Renaissance”. L’uscita è prevista per il 29 luglio.
Prenotare le vacanze online comporta sempre un rischio truffe. Ne parliamo con Alessandro Petruzzi, vicepresidente Federconsumatori.