Situazione politica in Italia e all’estero

Instabile la situazione politica in Italia e all'estero. Ne parliamo con il giornalista Giampiero Gramaglia.

Questa mattina a Radio Kiss Kiss abbiamo parlato della situazione politica in Italia e all’estero.

Governo Draghi

Per fare il punto della situazione è intervenuto il giornalista Giampiero Gramaglia:

Cosa sta succedendo in Italia?
«Il Governo è sempre lo stesso, ma si è aggiunta una forza politica in più nella tarda serata di ieri, dopo una scissione che ha per motivazione l’Ucraina, cosa che faccio fatica a credere. Se la motivazione fosse davvero questa, mi verrebbe da pensare che andare a Kiev non porta bene ai leader europei, pensiero suggerito dalle circostanze e dalle coincidenze. Ad esempio, Johnson quando è tornato in patria dopo essere stato a Kiev, a momenti veniva fatto fuori; Macron quando è tornato da Kiev ha perso la maggioranza e Draghi, una volta rientrato, fa fatica a mantenere una maggioranza in Parlamento. L’unico che sta relativamente “bene” e Scholz che a Kiev non è ben visto, perché non rifornisce le armi che gli chiedono.»

«Quando Dmitrij Medvedev era Presidente della Russia, anche se lo faceva ad interim per consentire a Putin di avere una pausa tra le sue presidenze che non potevano essere consecutive, era considerato una colomba dagli europei. Questi ultimi, però, spesso non indovinano con i leader russi e fanno (o non fanno) aperture di credito di cui poi si pentono.»

Nel breve periodo come vedi la scena politica europea?
«Purtroppo non vedo una pace a breve, perché non stiamo lavorando per questo. Oggi si sta lavorando in buona parte per salvare l’energia e il grano, ma non mi pare per salvare la pace.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Dopo la notizia che i membri dei BTS si prenderanno una pausa, J-Hope annuncia l’uscita del suo album “Jack in the Box”.
Tumori della pelle non melanoma. Ne abbiamo parlato con la Dott.ssa Paola Queirolo nel nuovo appuntamento con il network editoriale PreSa.