Risorse finite: il 13 maggio l’Italia è già in debito con la Terra

Oggi è l'“Overshoot Day” per l'Italia, il giorno in cui il nostro paese ha esaurito le risorse annuali destinategli dal pianeta.

La sete di consumo dell’essere umano non conosce limiti.

Avidità, ingrasso e totale assenza di rispetto del pianeta sembrano essere diventati i tratti essenziali della nostra società.

Eppure, questa piccola e meravigliosa biglia sospesa in un remoto angolo della Via Lattea, è l’unico e fondamentale bene di cui disponiamo.

E’ la nostra casa. L’unico luogo che ci ha dato la vita, l’unico che dovremmo proteggere.

E invece non facciamo altro che spremerlo sempre di più, stritolandolo nel vuoto delle nostre aspirazioni deliranti. Alimentando squilibri, avvicinandoci al baratro.

Baratro che oggi ha il nome di “Overshoot Day”, il giorno in cui l’umanità ha esaurito le risorse annuali generate dal pianeta.

Una data significativa che – ahinoi – arriva ogni anno più presto. Specialmente per quegli stati che – della fame di consumo – sembrano aver fatto il pilastro della propria economia.

Ne è un esempio lampante la cara vecchia Italia. Per il nostro paese, l’Overshoot Day cade esattamente oggi: giovedì 13 maggio.

Stando alle stime attuali, potremmo compensare la nostra “fame di risorse” solo avendo a disposizione oltre 2 terre e mezzo. Un’enormità.

Non resta che augurarsi che questa lugubre ricorrenza possa essere l’occasione per riflettere sui nostri stili di vita. Sull’importanza della nostra casa e dei nostri gesti quotidiani.

Non c’è un pianeta B. Non c’è umanità senza la Terra.

E’ bene ricordarlo, ogni singolo istante.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Dopo sei anni Beyoncé torna con un nuovo album dal titolo “Renaissance”. L’uscita è prevista per il 29 luglio.
Prenotare le vacanze online comporta sempre un rischio truffe. Ne parliamo con Alessandro Petruzzi, vicepresidente Federconsumatori.