Regno Unito, presto il divieto di bollire vive aragoste, polpi e calamari

Dopo Nuova Zelanda, Svizzera e Norvegia anche la Gran Bretagna è pronta ad una misura di civiltà e rispetto diventata ormai necessaria

Anche le aragoste, i polpi e i calamari provano dolore.

Gli studi scientifici recenti dimostrano che tutti questi animali provano le stesse sensazioni e le stesse sofferenze di noi esseri umani. Evidenze, quest’ultime, che hanno riacceso il dibattito su alcuni crudeli pratiche estremamente comuni nelle cucine di tantissimi paesi del mondo.

Nell’occhio del ciclone, in particolare, quella di bollire vive le aragoste ed altri molluschi marini. Questa tradizione, radicatissima in molti stati, è tra le più violente e terribili esistenti.

Nel Regno Unito si prova così a porre un freno a questa crudeltà con un disegno di legge che riconoscerà il diritto di queste specie ad una morte dignitosa al pari di tutti gli altri. Dopo Nuova Zelanda, Svizzera e Norvegia anche la Gran Bretagna è pronta ad una misura di civiltà e rispetto diventata ormai necessaria.

In Italia, al momento, non esiste alcuna normativa di riferimento. Sarebbe ora di cominciare a pensarci anche noi…

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Le cover di venerdì 10 febbraio del Festival di Sanremo 2023 sono state ufficializzate. Scopri qui le 28 canzoni e tutti i featuring!
Francesca Chillemi è stata ospite su Radio Kiss Kiss, parlandoci di “Che Dio ci aiuti”, del suo podio delle serie preferite e altro ancora.