Proteine e fibre: i consigli per la dieta del Dott. Motzo

Questa mattina, in Good Morning Kiss Kiss, abbiamo parlato di nutrizione, soprattutto di quegli alimenti che promettono di far dimagrire. Per chiarire qualche aspetto, con Max e Max è intervenuto il Dottor Costantino Motzo, nutrizionista.

Buongiorno Dottore! Partiamo dalle proteine: fanno dimagrire?

«Buongiorno! Dire che fanno dimagrire è sbagliato, diciamo che non fanno ingrassare, che è diverso. Le proteine hanno una funziona plastica, sono come dei mattoni che mettiamo nel nostro organismo per ricostruirci. Se non vengono utilizzate, vengono eliminate, al contrario di quello che succede con i carboidrati e con i grassi, che quando non vengono utilizzati si depositano sotto forma di massa grassa. Quindi, le proteine non fanno ingrassare, ma non succede che col loro utilizzo si dimagrisce. Dimagriamo solo ed esclusivamente se consumiamo le nostre riserve. E non sono le proteine a farlo.»

Allora, dato che una dieta ricca di proteine viene abbinata alla palestra, hanno qualcosa a che fare con i muscoli?

«Sì, come dicevo prima, sono dei mattoni che costruiscono le parti in cui abbiamo bisogno di amminoacidi. Quindi, se io stresso il mio muscolo facendo attività fisica, avrò poi bisogno di questi mattoni. Però, a meno che non si voglia fare i body builder, la quantità di proteine che assumiamo tramite carne, uova e pesce è più che sufficiente. Gli eccessi, invece, portano a un sovraccarico dei reni.»

Ci sono anche altre conseguenze?

«L’eliminazione delle proteine è principalmente a carico dei reni. Una persona che assume proteine ramificate, amminoacidi e simili non ha un’insufficienza renale il giorno successivo. Ovviamente, con gli anni arrivano gli acciacchi che portano a pagare dazio per ciò che si è fatto da giovani.»

Cosa sono gli alimenti a caloria negativa? Fanno dimagrire?

«Anche qua bisogna precisare. Che significa a caloria negativa? Le calorie sono un dato chimico, e non c’è nessun alimento che messo in una stufa per calcolarne le calorie dà un valore negativo. Però ci sono alimenti che mangiandoli ci fanno assimilare meno calorie. Il pane integrale viene assimilato meno del pane classico perché le fibre aiutano il decorso intestinale. Gli alimenti che ci fanno risparmiare chilocalorie sono quelli ricchi di fibre: verdure, prodotti integrali, tutti quegli alimenti le cui fibre aiutano il decorso intestinale senza farci assimilare la totalità delle calorie.»

Qualche esempio? In queste ore si parla di broccoli e di spinaci, per via del problema che c’è stato.

«In questo periodo sicuramente broccoli, cavoli, sono fantastici. Innanzitutto perché sono stagionali, poi perché sono ricchi di fibre, sono prodotti che hanno quella funzione, come tutte le verdure a foglia larga. Per intenderci, le verdure che durante la cottura mantengono la loro consistenza sono ricche di fibre.»

Grazie Dottore per i consigli!

«Ciao, arrivederci!»

L’intervista completa

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

L’attrice premio Oscar Helena Bonham Carter è diventata la nuova presidente della prestigiosa London Library.
Ufficiale: il 9 dicembre arriva la versione deluxe dell’album “Noi, loro, gli altri” del rapper Marracash, con un nuovo singolo all’interno.