Negozi di prossimità, una proposta di legge per tutelarli

Daniele Erasmi, Presidente Fiesa Confesercenti, ci ha parlato dei negozi di prossimità e della proposta di legge per tutelarli.

Questa mattina a Radio Kiss Kiss abbiamo parlato dell’importanza dei negozi di prossimità.

Per fare il punto della situazione è intervenuto Daniele Erasmi, Presidente Fiesa Confesercenti:

State andando alla Camera dei Deputati per chiedere cosa?
«Stiamo andando alla Camera per una proposta di legge per sostenere e tutelare i piccoli negozi, a partire dalla leva fiscale.»

Cosa si intende per “agevolazioni fiscali”?
«Per agevolazioni fiscali intendiamo che occorre ridurre le tassazioni, in particolare il costo che grava sulle piccole attività al dettaglio. Nello specifico, parliamo di piccole attività nei centri abitati con un numero minimo di abitanti, perché in questi centri si rischia la desertificazione delle attività. Queste attività, oltre a dare i servizi, fungono anche da deterrente, ad esempio con le luci accese. Queste attività vanno sostenute e il periodo pandemico ci ha insegnato che questi esercizi commerciali vanno tutelati.»

Quali sono i trend delle attività al commercio in Italia negli ultimi anni?
«Nel 2020 il trend era negativo, tra aperture e chiusure (meno 25.873 unità). Nel 2021 si è verificata più o meno la stessa condizione. Questa situazione è ancora più grave nei piccoli comuni con meno di 5500 abitanti. Noi abbiamo speranza e la proposta ha proprio lo scopo di incentivare le nuove aperture e di scongiurare le chiusure delle attività già esistenti. Ci auguriamo che dopo questo incontro ci saranno incentivi molto più importanti.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Il producer multiplatino AVA torna, in radio ed in digitale dal 1 luglio, con il singolo “Tête”. Ad accompagnarlo ci saranno i rapper Medy e VillaBanks.
Siccità ed emergenza idrica stanno mettendo a dura prova l’Italia. Ne parliamo con Stefania Di Vito di Legambiente.