Milano, morto il 15enne investito da un furgone, in coma un’amica

E’ risultato positivo all’alcol test e non aveva neppure la patente, il 32enne rumeno alla guida del furgone che ha investito due giovanissimi a Garbagnate, mentre in bicicletta attraversavano sulle strisce. L’uomo, rendendosi conto di averla fatta grossa, si è fermato a prestare soccorso agevolando le successive indagini dei carabinieri della stazione di Solaro.

Nel frattempo il ragazzo veniva portato con un’ambulanza all’ospedale San Gerardo di Monza, dove è spirato poco dopo a causa delle ferite riportate nell’incidente. L’amica è stata invece trasferita in elicottero al Niguarda di Milano dove è ricoverata in gravissime condizioni.

L’investitore è stato arrestato con l’accusa di omicidio stradale e poi condotto presso il carcere di San Vittore. Il pm ha disposto l’autopsia della vittima.

Foto: Il Gazzettino

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare