Milano, Fabrizio Corona finisce di scontare la pena e torna libero

Fabrizio Corona chiude i conti con la giustizia. Dopo oltre dieci anni, pur rimanendo ancora aperti processi e indagini a suo carico, l’ex fotografo del vip finisce di scontare il cumulo delle sue pene -che in un primo momento era arrivato ad oltre tredici anni- e la notte tra sabato e domenica prossimi sarà di nuovo libero. 

Corona era stato arrestato in Portogallo a gennaio 2013, dopo una fuga durata alcuni giorni, quando la condanna per il cosiddetto “foto-ricatto” ai danni dell’ex calciatore David Trezeguet era diventata definitiva. Se n’erano poi sommate altre per diversi reati, dalla frode alla bancarotta, fino alla corruzione di una guardia carceraria per tentare di far entrare una macchina fotografica nel penitenziario di San Vittore, dov’era stato rinchiuso in seguito allo scandalo Vallettopoli con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata all’estorsione.

Corona per curarsi anche dalla tossicodipendenza è passato più volte dalla detenzione ai domiciliari e viceversa, dato che più volte ha violato delle prescrizioni, ma ha comunque sempre continuato a lavorare nel suo settore, dalla pubblicità ai media. Nel maggio 2022 era passato all’affidamento terapeutico in una comunità di Limbiate (MB), dove si doveva recare un giorno alla settimana per quattro ore. Era quasi già libero ma per spostarsi doveva comunque chiedere molti permessi.

Oltre alle innumerevoli vicende giudiziarie, il “Re dei paparazzi” ha raggiunto parte della sua notorietà anche per le sfuriate in aula durante i processi, così come per le tante dichiarazioni e promesse ai magistrati di “aver cambiato vita”.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare