Made in Italy: il senso di appartenenza una chiave per il successo economico del nostro Paese

Made in Italy come segreto per il successo economico: questo è il nuovo argomento di "Economia per tutti" con Luca Iovine.

L’Istituto Superiore d’Istruzione Secondaria Europea (ISIS) di Pomigliano d’Arco, in provincia di Napoli è stato scelto tra i dieci finalisti al mondo per il premio da 250.000 dollari del World’s Best School Prizes.

La sua inclusione anche nella top ten delle migliori scuole d’Europa nel 2022 conferma due cose: da un lato le punte di eccellenza della scuola italiana e dall’altro la scarsa considerazione che abbiamo del nostro sistema scolastico che rende questa notizia sorprendente ai più.

A livello globale, esistono diversi premi e riconoscimenti che celebrano l’eccellenza nell’istruzione. Ad esempio, il Global Teacher Prize riconosce gli insegnanti provenienti da tutto il mondo per il loro contributo all’educazione. Ogni anno, il vincitore del Global Teacher Prize riceve un premio in denaro di un milione di dollari per promuovere progetti educativi o umanitari.

Allo stesso modo, i Global School Awards premiano le scuole che si sono distinte per risultati eccezionali o progressi significativi in vari ambiti dell’istruzione. I criteri per i Global School Awards includono l’innovazione educativa, l’inclusione, la sostenibilità ambientale, la leadership scolastica. Siamo spesso poco generosi nei giudizi nei confronti del nostro Paese ma non sempre, come dimostra il caso della scuola di Pomigliano questi giudizi sono giustificati, spesso sono pregiudizi.

Dovremmo amare un po’ di più il nostro Paese: questo avrebbe effetto anche sul suo progresso socio-economico. Il senso di appartenenza di una comunità e di un Paese può infatti avere un impatto significativo sulla sua capacità di creare reddito e ricchezza, influenzando direttamente il PIL. Quando le persone si sentono orgogliose delle proprie radici e conoscono le bellezze del proprio Paese, diventano più propense a valorizzarlo e promuoverlo a livello nazionale e internazionale; prediligono i prodotti nazionali a quelli di origine estera e tutto questo impatta sulla ricchezza della comunità.

Questo senso di appartenenza è parte del country brand, basato sull’identità nazionale, ed ha un ruolo chiave nella prosperità economica di una nazione. In questo contesto, l’iniziativa del governo italiano che ha fondato il Liceo del Made in Italy assume un’importanza particolare. Questo istituto si concentra infatti sulla valorizzazione dei settori dell’economia italiana legati all’identità del paese.

Il liceo, che sarà operativo dal prossimo anno, mira a promuovere la conoscenza delle eccellenze italiane e le competenze necessarie per valorizzarle. Ed un grande veicolo di promozione del Made in Italy è la letteratura, così come lo sono la musica e gli artisti in generale. Da pochi giorni sono stati comunicati i 5 finalisti del Premio Strega, uno dei premi letterari più importanti d’Italia, assegnato ogni anno al miglior romanzo italiano. La cinquina dei finalisti, in tour in diverse città italiane, si presenta oggi a Salerno in un Festival della Letteratura che in questa edizione guarda con molta attenzione a robotica e metaverso.

Se vuoi saperne di più sulla relazione tra scuola, cultura e ricchezza, Luca Iovine e Raoul hanno parlato di questi temi sabato mattina alle 8.25 nella rubrica “Economia per tutti”.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Il FEM (Future Education Modena) è un centro per l’innovazione in campo ambientale ed educativo che sviluppa progetti in grado di coinvolgere i ragazzi delle scuole italiane