Kanye West, proposte per rimuovere i tatuaggi a lui dedicati

Il rapper di Atlanta, Kanye West, è stato bannato dal CEO di Twitter Elon Musk per dodici ore per dichiarazioni su Hitler.

Ci risiamo: Kanye West, al secolo Ye, ne ha combinata un’altra delle sue. E non passa giorno – si potrebbe dire, ndr – senza che esca qualche rumors che faccia discutere, a volte anche seriamente, sul rapper di Atlanta.

Stavolta, infatti, in seguito ad alcune sue dichiarazioni su Hitler e quindi “Pro Nazismo”, uno studio di rimozione di tatuaggi si è offerto di rimuovere gratuitamente qualsiasi tatuaggio che raffiguri Kanye West. Il NAAMA Studios, ha pubblicato un tweet con scritto “Yeezy come, Yeezy go”, invitando così chiunque avesse un tatuaggio del rapper e produttore discografico a contattarli per poterlo rimuovere gratuitamente. Come ottenere questo servizio? Contattando lo studio via email o taggandolo in un post sullo stesso account ufficiale Twitter o Instagram

Ma non è finita qui: anche per il padre di Twitter – Elon Musk – l’ex marito di Kim Kardashian ha oltrepassato i limiti. Giovedì sera, infatti, con un post davvero singolare ha spinto la rete a sospendere il suo account, che risulta tuttora bloccato. Ye ha twittato un’immagine che combina la stella di David con una svastica, che è stata rimossa dal servizio di social media. Insomma, al posto dell’immagine è stato inserito un messaggio che diceva che il post violava le regole di Twitter Inc. e un collegamento alla sua pagina delle politiche che spiegava le azioni di contrast.

Affermazioni che hanno destato un certo scalpore, ripetute già durante un’intervista con Alex Jones, confessando proprio il suo interesse verso Hitler. “Ogni essere umano ha qualcosa di valore che ha portato al tavolo. Anche Hitler è nato Cristiano”. Continuando: “Io vedo anche cose buone in Hitler. Io amo tutti. Questo tizio ha inventato le autostrade e il microfono con cui canto”.

Ed il CEO di Twitter, ha scelto così di prendere provvedimenti ed in uno scambio di battute pubblico sul noto social network, Musk si è rivolto al rapper precisando che una foto di “lui che veniva spruzzato su uno yacht andava bene”, ma twittare l’immagine antisemita no. Risultato? Bannato per dodici ore e c’è qualcuno che desidera lo sia per molto di più.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Fuori venerdì 27 Gennaio 2023 il nuovo singolo del rapper Breh prodotto da Shune dal titolo “Guasto d’amore”.
Duetti i Sanremo 2023: uno spoiler ne ha svelati alcuni! Saranno tutti confermati? Leggi qui le probabili performance.