Itinerari da Fiaba: un ponte di bellezza creativa tra Alto Adige e Campania

Itinerari da fiaba: con le rubrica "Economia per tutti", di Luca Iovine, scopriamo il particolare caso di Bolzano.
“La qualità della vita di Bolzano cambiata dall’opera di un ingegnere del Sud”

È da anni che Bolzano, vince la classifica delle città con la migliore qualità della vita d’Italia. Qual è il motivo di questo primato? E’ una questione di stile di vita, non c’è solo il reddito pro-capite dei bolzanini e c’è sicuramente un fattore culturale che comporta il rispetto per le regole, gli altri e l’ambiente circostante. Non tutti sanno però che una delle persone che ha maggiormente contribuito a cambiare lo stile di vita dei cittadini altoatesini è un ingegnere del Sud, tal Michele Lettieri che a Bolzano visse prima e dopo la Seconda guerra mondiale.

Un ingegnere e un professore che progettò i famosi “Prati del Talvera”, “un’opera visionaria che ha cambiato il modo di vivere la città dei bolzanini”. A dirlo è l’assessore alle politiche sociali ed allo sport del comune di Bolzano, l’avv. Juri Andriollo. Nei Prati del Talvera residenti e turisti possono praticare sport gratuitamente non solo utilizzando la pista pedonale e quella ciclabile, rigorosamente distinte, ma anche utilizzando le attrezzature per il body building o lo skate park.

Lo sport alla portata di tutti, indipendentemente dalla condizione sociale. “I Prati del Talvera sono diventati anche una attrattiva turistica – dice Roland Buratti, dell’azienda di Soggiorno di Bolzano – una delle 10 attrazioni più importanti per la città”. La qualità di una comunità dipende anche da come si vive lo sport, che migliora la salute psicofisica di chi lo pratica.

Le civiltà più evolute fin dall’antichità hanno dato molta importanza allo sport. I Prati del Talvera sono il frutto di un progetto visionario non solo per il risultato, uno dei parchi più belli d’Europa, ma anche per il metodo, in particolare per il coinvolgimento degli studenti del Prof. Michele Lettieri, con lui protagonisti della progettualità.

Una “città giusta”, disegnata con la partecipazione dei cittadini, quelli più giovani. “Quando ho saputo che un nostro concittadino si era reso protagonista un’opera di tale portata– ha dichiarato il sindaco di Solofra Nicola Moretti – ho voluto subito dare un riconoscimento a lui ed ai suoi familiari”.

Perché le best practice possono diventare un esempio anche per gli amministratori pubblici. Il progetto “Itinerari da Fiaba”, che mira a far scoprire valori e talenti dei piccoli borghi italiani, ha creato un ponte ideale, culturale e creativo tra due realtà distanti, unite, incredibilmente, da un visionario professore del Sud e dai suoi studenti del Nord. Anche per questo Itinerari da Fiaba proseguirà la sua azione, nelle scuole, per stimolare i giovani ad una maggiore partecipazione civica oltre che ad una vita più sostenibile e sportiva.

La prossima settimana si terrà il “Meeting Nazionale dei Giovani“, un evento che mette insieme ragazzi e ragazze per elaborare il futuro. Il 2022 è l’Anno Europeo dei giovani ed EUFORIA, questo è il titolo del meeting, alla sua quinta edizione, vuole indicare le priorità nel campo delle politiche giovanili.

Sono tante le politiche d’intervento a sostegno dei giovani ed alcune sono perfettamente in linea con il contenuto di questo articolo come le borse di studio per gli atleti, come quella che ha vinto Gioconda Iannicelli, studente di Giurisprudenza all’Università di Torino, domenica scorsa eletta vicecampionessa italiana di canottaggio. Mens sana in corpore sano!

Di questi itinerari da fiaba e altro hanno parlato sabato mattina Luca Iovine e Raoul nella rubrica “Economia per tutti”.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Ufficiale: dopo due date rinviate, The Weeknd arriva finalmente Italia, precisamente a Milano all’Ippodromo SNAI il 26 Luglio 2023.
Il rapper Shiva nelle ultime ore sta raggiungendo risultati record: Milano Demons è l’album più ascoltato della settimana a livello globale.