In cosa consiste la quarantena per auto elettriche dopo l’alluvione?

È arrivata la disposizione dai Vigili del Fuoco del Comune di Ravenna sulle auto elettriche, scopriamolo con Claudio Cangialosi.
Questa mattina, in Good Morning Kiss Kiss, abbiamo parlato della gestione delle auto elettriche dopo eventi climatici estremi come l’alluvione in Emilia Romagna. Per chiarire alcuni aspetti, è intervenuto l’esperto auto Claudio Cangialosi.

Buongiorno Claudio! Abbiamo letto che per le auto elettriche e ibride in Emilia Romagna si parla di quarantena. Come funziona e perché? C’è la possibilità, invece, che essendo isolate poi siano le uniche auto che ripartono?

«Buongiorno e Kiss Kiss a tutti! Come avete anticipato, c’è stata questa disposizione per le auto elettriche di quarantena di 15 giorni e 5 metri di distanza. C’è anche da dire che, effettivamente, queste vetture avendo meno parti meccaniche, se dopo la quarantena dovesse essere tutto ok, avrebbero poi costi di riparazione potenzialmente minori rispetto alle vetture tradizionali. Sia queste che le auto elettriche hanno una serie di centraline che sono stagne, è vero, ma non sono progettate per stare così tanto tempo in acqua. Ecco perché questa misura è un po’ estrema, e nasce dall’esperienza americana, in cui, per via di un uragano, delle vetture hanno poi preso fuoco a distanza di giorni dall’evento. Le vetture elettriche, chiariamolo, possono affrontare pozzanghere o fiumi temporaneamente, ma non sono progettate, soprattutto la zona della batteria, per stare per tanto tempo dentro l’acqua. Questo porta a delle ossidazioni che nel tempo possono portare a incendi.»

Rassicuriamo i proprietari di auto elettriche. Non è un pericolo imminente e costante, è sicurezza preventiva.

«Assolutamente sì, sono d’accordo con voi. Se questi tipi di batteria entrano in corto circuito portano all’incendio. Nelle vetture tradizionali questo non può succedere. Ci tengo a precisare che la disposizione dei Vigili del Fuoco del Comune di Ravenna è relativo anche alle auto ibride.»

auto elettriche

In chiusura: sul superbollo ci sono delle vere novità?

«Ci sono delle vere novità. L’emendamento è stato presentato pochi giorni fa ed è un emendamento alla legge delega per la riforma fiscale. Se dovesse venire approvato, d’estate si passerà alla parte un po’ più operativa. Se ci saranno i decreti attuativi entro l’anno, potremo finalmente dirgli addio.»

Grazie Claudio, speriamo vada tutto per il verso giusto!

«Grazie a voi!»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Con l’avvento di tecnologie sempre più avanzate, anche le vacanze diventano smart, sostenibili e a basso impatto ambientale