Il bullismo non li ha fermati: alcune vittime diventate celebrità

Il bullismo, piaga della nostra società, non li ha fermati: ecco alcune vittime diventate celebrità

Oggi, 7 febbraio 2022, si celebra la Giornata Nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo. Istituita su iniziativa del MIUR, questa giornata è un’occasione per riflettere su una piaga della nostra società, che colpisce i più piccoli e più deboli, spronando una profonda riflessione sui possibili interventi per debellarla.

Sul bullismo e sul cyberbullismo hanno divulgato le loro testimonianze, in quanto vittime, anche molte personalità dello spettacolo, della musica e del cinema. Di seguito riportiamo le loro “voci”, affinché possano essere un esempio per coloro che vogliono superare questo

Jessica Alba: «Recitare è stata l’unica cosa che mi ha dato una pausa da quello che stava succedendo intorno a me».

Jennifer Lawrence: «C’era una ragazza che mi tormentava. Mi ha dato inviti da distribuire alla sua festa di compleanno a cui non ero invitata».

Arisa: «Mi prendevano in giro per il naso. Abitavo in campagna, per questo mi chiamavano “pecora”».

Lady Gaga: «Tutta la mia carriera è una risposta al bullismo di cui sono stata vittima.»

Elisa: «Da piccola prendevo un sacco di botte da due gemellini, cattivissimi».

Barack Obama: «Mi prendevano in giro per le mie orecchie e il mio nome atipico».

Elodie: «Alle scuole venivo presa in giro perché non capivano bene la mia sessualità, solo perché avevo i capelli corti».

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

“Non mi prendono perché non sono un influencer” risponde Zucchero su una sua probabile presenza a Sanremo, parlando poi di Beatles e U2.
Il rapper e produttore discografico Drake ha investito più di 100 milioni per rinnovare un parco a tema Basquiat, Haring, Dalì, Hockney etc.