Giornata nazionale degli alberi: un progetto di piantumazione nelle scuole

L'Arma dei Carabinieri ha avviato il progetto "Un albero per il futuro", che porta la piantumazione di alberi nelle scuole, per formare un bosco diffuso di legalità.

Questa mattina in Good Morning Kiss Kiss abbiamo parlato della Giornata nazionale degli alberi, che si tiene il 21 novembre, e del patrimonio boschivo italiano.

Per parlarci del bellissimo progetto “Un albero per il futuro” è intervenuto il Colonnello Raffaele Manicone, Comandante del Raggruppamento Carabinieri Biodiversità che fa parte del Comando unità forestali, ambientali e agroalimentari del Comando dei carabinieri.

«Il progetto “Un albero per il futuro” è un grande progetto che facciamo insieme al Ministero della Transizione Ecologica. Consiste nel distribuire alle scuole che ne fanno richiesta 50mila piantine autoctone della flora italiana. Noi come carabinieri saremo presso le scuole italiane non solo per consegnare le piante, ma anche per fare attività di formazione e informazione sull’importanza delle foreste, sulla mitigazione dei cambiamenti climatici, sul combattere il dissesto idrogeologico. Insegniamo agli studenti quanto le foreste fanno per noi. Con questo simbolo, con questi alberelli, noi insegniamo alle giovani generazioni un maggiore rispetto della natura.»

«Quando doniamo un albero, i ragazzi devono georeferenziare la pianta su un’app che abbiamo creato, la pianta viene visualizzata sul territorio nazionale e possiamo monitorare il suo assorbimento di anidride carbonica. Ogni ragazzo, quindi, diventa responsabile e se ne prende cura.»

«Le piante che distribuiamo sono di 80 specie diverse, perché devono essere adatte ai vari climi e ai vari territori in cui saranno collocate. L’adesione al progetto, da parte delle scuole, è assolutamente gratuita. Ad oggi hanno aderito già quasi 2000 istituti scolastici su tutto il territorio, di cui 400 solo dalla Sicilia.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Dopo sei anni Beyoncé torna con un nuovo album dal titolo “Renaissance”. L’uscita è prevista per il 29 luglio.
Prenotare le vacanze online comporta sempre un rischio truffe. Ne parliamo con Alessandro Petruzzi, vicepresidente Federconsumatori.