Gas: a giugno la bolletta diminuisce dell’1,1%, risparmi per le famiglie

Si calcola che la spesa annua per nucleo familiari è a -8,9%

Tra agosto 2022 e marzo 2023, il caro energia ha costretto gli italiani a consumare meno gas metano. I consumatori sono stati così bravi che, secondo le stime dell’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (Arera), ne hanno usato circa 10 miliardi di metri cubi in meno. Nel periodo da luglio 2022 a giugno 2023, la spesa per una famiglia tipo è stata di millecinquecento euro circa, al lordo delle imposte. Il che si traduce in un calo dell’8,9%, rispetto agli stessi mesi dell’anno precedente.

Il prezzo finale al cliente è poco più di 90 centesimi di euro per metro cubo, tasse incluse. È bene ricordare che il decreto Bollette n.34 del 2023, per il II trimestre 2023 (che include i consumi di giugno), ha confermato la riduzione dell’Iva al 5% per il gas e l’azzeramento degli oneri generali di sistema.

Sono stati risparmiati 10 miliardi di metri cubi di gas

Secondo l’Enea, l’Agenzia nazionale per l’energia, sarebbe stato proprio il caro bollette all’origine del risparmio, tra agosto 2022 e marzo 2023, di circa 10 miliardi di metri cubi di gas metano. Rispetto allo stesso periodo, negli ultimi 5 anni, il consumo risulta essere il 18% in meno, pari a un risparmio che supera di circa il 20% la riduzione di 8,2 miliardi di metri cubi fissata dal Piano nazionale di contenimento dei consumi di gas naturale. La riduzione dei consumi in Italia, evidenzia l’Enea, è stata superiore alla media che si è registrata in Unione europea.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Il FEM (Future Education Modena) è un centro per l’innovazione in campo ambientale ed educativo che sviluppa progetti in grado di coinvolgere i ragazzi delle scuole italiane