Galateo in spiaggia: qualche regola da seguire

Qualche piccola abitudine del galateo in spiaggia che ci farà vivere meglio con gli altri. Ce ne parla Stefano Agnoloni.
Questa mattina, in Good Morning Kiss Kiss, abbiamo parlato di galateo in spiaggia con l’esperto in materia: Stefano Agnoloni.

Bentornato Stefano! Come presentarsi in spiaggia? Quali sono le cose che normalmente facciamo che non andrebbero fatte?

«Buongiorno a voi e a tutti i radioascoltatori. Per gli uomini: quando ci si deve recare dalla spiaggia al bar, o comunque quando ci si sposta dal lettino a un altro luogo, dovrebbero indossare un pantaloncino se hanno gli slip, e anche una maglietta. Spesso, allo stabilimento balneare, mi capita di vedere degli uomini che vanno a mangiare a torso nudo.»

Le donne col prendisole e gli uomini con la t-shirt?

«Esatto. Almeno quando ci si deve spostare. Spesso mi capita di vedere delle persone che camminano lungo la strada in ciabatte e in costume.»

Per molti il mare è un “liberi tutti”.

«La libertà va bene, però quando si deve render conto anche agli altri, e non siamo in un’isola deserta, bisognerebbe fare un po’ più di attenzione.»

Abbiamo chiesto agli ascoltatori qual è la cosa più fastidiosa che gli capita in spiaggia. In tanti hanno risposto il fumo delle sigarette.

«Confermo, da fumatore ahimè. Ho sempre con me in qualsiasi posto un contenitore apposito per i mozziconi. Ovviamente sarebbe meglio non fumare, ma per chi ha sto brutto vizio come me…»

Bisognerebbe calcolare anche la posizione del vento per non dare fastidio, no?

«È vero. Addirittura, lo ripetiamo, su alcune spiagge è uscita una normativa di divieto di fumo in spiaggia.»

Grazie per le tue imbeccate, semplici ma efficaci. Ti salutiamo e ti auguriamo buona spiaggia!

«Grazie, anche a voi! Colgo l’occasione, visto che si parla di galateo in spiaggia, se qualcuno si trova a San Miniato Basso stasera, farò proprio un evento dedicato al galateo della spiaggia.»

Perfetto! Grazie ancora al nostro Stefano Agnoloni.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Il FEM (Future Education Modena) è un centro per l’innovazione in campo ambientale ed educativo che sviluppa progetti in grado di coinvolgere i ragazzi delle scuole italiane