Festa a Vico 2023: la ricetta dello chef Emanuele Scarello per la ricetta delle stelle

Festa a Vico 2023: i migliori chef, alta cucina, ma non solo. Ne abbiamo parlato con lo chef Emanuele Scarello.

Questa mattina, in Good Morning Kiss Kiss, abbiamo parlato della Festa a Vico 2023 con lo chef Emanuele Scarello.

Buongiorno chef, benvenuto! Festa a Vico: cosa succederà alla tanto attesa cena delle stelle?

«Buongiorno a voi! Beh, bellissimo! Siamo tutti veramente curiosi, anche noi vogliamo sapere cosa succederà. La cosa migliore è che ognuno di noi porta un pezzo della sua storia e della sua eredità. E in quel momento la condividiamo. Per noi cuochi è un momento di grandissima coesione e di grandissima festa tra di noi.»

Una curiosità: voi chef di grandissimo livello condividete o volete tenere il segreto della ricetta?

«No, ma scherzi. Con loro condividiamo ben volentieri. È come dare un fiore: tu hai il seme, ma tu regali un fiore. Poi col seme germoglia qualcosa di speciale. Quando ci troviamo è una festa.»

Senza anticipare troppo, cosa stai preparando per la Cena delle Stelle?

«Io arrivo dal paese delle patate. E proverò a fare degli gnocchi con le patate di Vico. Mi sto recando da Gennaro [chef Gennaro Esposito, ndr] che è istrionico, è il deus ex machina di tutto l'evento. Farò gli gnocchi con le patate di Vico, che lui dice che sono anche più buone delle mie.»

A proposito di momenti come questi, la spesa la fai tu o deleghi?

«Ma posso dirti che è la cosa più bella? Se mi togli quello, cosa mi rimane? Non sono uno chef dalle due di notte, mi sveglio presto la mattina perché tra le sei e mezza e le sette sono ad acquistare i vegetali, e durante la notte, quando vado a dormire, mi arriva il messaggio del fornitore del pesce che mi chiede cosa voglio.»

Grazie chef, in bocca al lupo!

«Vi aspettiamo a Vico!»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Sui suoi profili, Riccardo Zanotti dei Pinguini Tattici Nucleari ha condiviso un suo scatto di quando, da giovane, era un “metallaro”.
Una recente sentenza della Cassazione ha previsto l’inserimento di risarcimenti in caso di ritardi o cancellazioni dei voli aerei.