Euro, la situazione degli italiani dopo venti anni

Cosa è cambiato negli ultimi venti anni in Italia dall'introduzione dell'Euro? Ne parliamo con Federico Cavallo di Altroconsumo.
foto soldi banconote euro

Questa mattina in Good Morning Kiss Kiss abbiamo parlato dell’Euro e di cosa è cambiato in questi venti anni dalla sua introduzione.

Per fare il punto della situazione è intervenuto Federico Cavallo, responsabile Relazioni Esterne di Altroconsumo:

«Se guardiamo l’inflazione, la spesa degli italiani in questi venti anni è aumentata circa del 33%. Noi di Altroconsumo siamo andati a vedere più nel dettaglio cosa è successo in questi venti anni per cinque categorie di prodotti: beni durevoli, trasporti, alimenti, servizi e svago. Guardando questa fotografia abbiamo visto che c’è una situazione a luci ed ombre. Alcuni prodotti sono cresciuti in linea con la crescita dell’inflazione, alcuni addirittura sono scesi (esempio la passata di pomodoro). Altri prodotti, invece, sono cresciuti molto, anche troppo (esempio il pane). Gli alimentari in generale sono cresciuti di meno, addirittura alcuni sono calati. Il pane è cresciuto molto per la combinazione di due fattori: è un prodotto che non rientra nelle logiche di produzione di prezzo delle grandi distribuzioni e c’è ancora molta artigianalità; il secondo fattore è che gli italiani mangiano meno pane. In effetti, su questo prodotto abbiamo riscontrato un aumento dell’82%. Per quanto riguarda gli stipendi, dobbiamo comunque tenere d’occhio il potere d’acquisto. In alcune fasce della popolazione in effetti c’è stata una contrazione del reddito. Noi auspichiamo in una crescita dell’economia, ma bisogna mantenere un equilibrio tra gli aumenti e il potere d’acquisto.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Un autografo dell’ex Beatles Paul McCartney sarà messo all’asta a Città del Messico. Il prezzo stimato è tra i 2.900 e i 2.400 dollari.
Ernia, rapper milanese, classe 1993, è stato ospite a Radio Kiss Kiss nel programma “Stasera…Che serie!” con Lucilla.