Connessione 5G in aereo: sarà davvero possibile?

La Commissione Europea ha annunciato che la connessione 5G potrà essere messa negli aerei. Ne abbiamo parlato con Alessandro Longo.
Questa mattina, in Good Morning Kiss Kiss, abbiamo parlato della possibilità di poter usare il telefono in aereo grazie al 5G. Per fare il punto, è intervenuto l’esperto tech Alessandro Longo.

Bentornato Alessandro! Davvero entro il 2023 potremo avere la possibilità di telefonare ad alta quota?

«Buongiorno! Sì, la notizia è che la Commissione Europea ha detto a tutti i Paesi che devono permettere a tutti gli operatori di utilizzare queste frequenze, quelle per utilizzare la connessione 5G, entro giugno 2023. Questo non vuol dire che effettivamente lo faranno, ma che possono permettere questo servizio, senza esserne obbligati. Tecnicamente non tutti gli aerei hanno questa tecnologia, la cosiddetta picocella, che permette di connettersi al satellite in alta quota. Alcune compagnie aeree possono liberamente decidere che non ne vale la pena. Teniamo conto che anche nel 2008 l’Europa ha dato questa possibilità di utilizzare queste frequenze per servizi più lenti. Poche compagnie avevano offerto questi servizi e a prezzi piuttosto elevati, per una connessione abbastanza lenta. Forse alcune lo faranno, quando non si sa, e probabilmente lo faranno pagare.»

Il 5G però può essere utilizzato per monitorare il funzionamento degli aerei, per prevenire eventuali guasti, assistere i piloti, no?

«Certo, potrà essere utilizzato per questo. Il 5G, come altre connessioni, permette un miglior monitoraggio dell’aereo. Bisognerà verificare che non si creino interferenze coi sistemi di bordo, che secondo gli attuali studi è altamente improbabile.»

Ti salutiamo, grazie Alessandro!

«Kiss Kiss a tutti!»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Rosa Chemical è stato ospite su Radio Kiss Kiss in diretta da Sanremo con Marco e Raf. Rivivi qui l’intervista!
Su Radio Kiss Kiss, abbiamo scoperto le meraviglie di Bagnoregio, guidati dalle parole del Sindaco Luca Profili.