Caldo record in Canada: bolliti nei gusci 1 miliardo di molluschi e animali marini

Gli esemplari si sono cotti letteralmente all'interno dei propri gusci. Una fine drammatica con conseguenze nefaste anche sulla salubrità dell'aria di larghi tratti di costa.

Cosa stiamo combinando?

Le conseguenze dell’azione indiscriminata dell’uomo cominciano a mostrare sempre più concretamente i propri effetti. Tempeste ed eventi atmosferici dilanianti si manifestano ormai con frequenza sempre maggiore e colpiscono aree del pianeta che – in larga parte – non hanno mai conosciuto questi accadimenti.

E’ il caso del caldo record che ha colpito il Canada nelle ultime settimane con temperature che hanno toccato i 50 gradi centigradi in diverse aree del paese. Le conseguenze di questa ondata di calore sono state drammatiche, centinaia di persone sono morte a causa del caldo estremo.

Non hanno fatto eccezione gli animali e – in particolare – le specie marine. Stando a quanto hanno dichiarato le autorità locali, oltre 1 miliardo di animali tra molluschi e specie marine sono deceduti a causa delle temperature. Questi animali (in particolare cozze e vongole) si sono cotti letteralmente all’interno dei propri gusci. Una fine drammatica con conseguenze nefaste anche sulla salubrità dell’aria di larghi tratti di costa.

Una vera e proprio mattanza con una firma ben leggibile, quella dell’uomo.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Dopo sei anni Beyoncé torna con un nuovo album dal titolo “Renaissance”. L’uscita è prevista per il 29 luglio.
Prenotare le vacanze online comporta sempre un rischio truffe. Ne parliamo con Alessandro Petruzzi, vicepresidente Federconsumatori.