Bonus trasporti, stop richieste per esaurimento delle risorse stanziate

Le richieste per il bonus trasporti si fermano qui, almeno per il momento: le risorse stanziate sono esaurite. Lo rende noto il ministero del lavoro nella pagina web attraverso la quale -dal 1 ottobre- chi ha un reddito inferiore a 20mila euro poteva chiedere il contributo fino a 60 euro per abbonamenti mensili e annuali al trasporto pubblico locale.

Oltre 213mila i ticket rilasciati per un totale di 12,2 milioni, derivanti dalla somma dei fondi residui generati dal mancato utilizzo dei bonus richiesti a settembre (oltre 221mila euro) e dei 12 milioni stanziati dal decreto del governo. Più di mille le aziende del trasporto pubblico sul territorio nazionale per le quali è stato emesso almeno un ticket, in cima alla lista Trenitalia Spa con oltre 417mila voucher accordati.

Terminato il budget disponibile, la piattaforma -che ha registrato l’accesso di oltre 857mila utenti- è stata disattivata. Gli eventuali fondi residui, generati dal mancato utilizzo di bonus rilasciati nel mese di ottobre, verranno resi disponibili per nuove domande dalle ore 8 del 1 novembre e la piattaforma resterà attiva fino ad esaurimento risorse.

In meno di sei mesi dalla prima apertura della piattaforma bonustrasporti.lavoro.gov.it sono stati distribuiti 108,7 milioni di euro, controvalore di oltre 2,1 mln di bonus emessi, per i quali la maggior parte dei beneficiari sono giovani (57,2% gli under 30).

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

A proposito del consumo di insetti, Singapore ha da poco approvato ben 16 specie diverse che saranno commestibili in differenti fasi della loro vita. E in Italia?