Belluno, convalidato il fermo dell’automobilista che ha provocato l’incidente di Cadore

E’ avvenuta per via telematica l’udienza di convalida del fermo di Angelika Hutter, la 32enne tedesca che giovedì scorso ha investito e ucciso a Santo Stefano di Cadore tre componenti di una famiglia di Favaro Veneto: Marco Antoniello di 48 anni, il figlio Mattia di 2 e la nonna materna Mariagrazia Zuin di 65 anni. Da quanto si apprende, la donna non ha preso parte all’interrogatorio perché ricoverata da ieri nel reparto di psichiatria dell’ospedale di Venezia. Annunciata per domani una conferenza stampa del procuratore Paolo Luca in merito all’udienza, al termine della quale il gip ha convalidato l’arresto per omicidio stradale plurimo.

Intanto proseguono le indagini sull’accaduto. I carabinieri del reparto operativo di Belluno sono alla ricerca di ulteriori testimoni e altri filmati di telecamere che potrebbero avere ripreso gli attimi dell’arrivo dell’Audi che da tempo veniva utilizzata dall’investitrice anche come casa. Sul posto non stati riscontrati segni di frenata e questo porterebbe gli inquirenti a prendere in considerazione varie ipotesi che vanno dalla distrazione al gesto volontario.

Proclamato il lutto cittadino a Santo Stefano di Cadore, mentre non è stata ancora fissata la data dei funerali delle vittime che potrebbero tenersi in settimana dopo che la Procura avrà concesso il nullaosta per il trasferimento delle salme nel comune veneziano di residenza. Ad attenderle l’unica sopravvissuta di questa tragedia, Elena Potente, la 42enne che nell’incidente ha perso il figlio, il marito e la mamma.

Foto: BreakingLatest.news

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Anche quest’anno il Ministero della Cultura – Direzione Generale Musei e Direzione Generale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio ha aderito alle Giornate Europee dell’Archeologia