Allineamento dei pianeti: come osservarlo al meglio?

Questi giorni si sta verificando l'allineamento dei pianeti ed è visibile dalla nostra posizione. Ce ne parla Luigi Bignami.

Questa mattina, in Good Morning Kiss Kiss, abbiamo parlato del fenomeno dell'allineamento dei pianeti che sta avvenendo in questi giorni con il giornalista scientifico Luigi Bignami.

Quest'oggi stiamo parlando di questo ennesimo spettacolo che ci sta regalando il nostro Sistema Solare, l'allineamento dei pianeti, una parata planetaria osservabile fino 30marzo, primo aprile. Per confermarcelo, in diretta con noi c'è Luigi Bignami, giornalista scientifico. Buongiorno Luigi, bentornato!

«Buongiorno, grazie! Sì, è proprio così, una vera parata come hai detto tu. Un'ora dopo il tramonto potremo vedere una serie di pianeti alzarsi verso il cielo, una situazione del genere non la si ritrova così facilmente. Vedremo dapprima Giove e Mercurio, circa un'ora dopo il tramonto, poi Venere sarà sempre lì molto molto luminoso; subito dopo arriveranno Urano e Marte. Marte bisogna cercarlo molto vicino alla Luna, perché è piccolo ma è facile da individuare perché lo si vede rossastro. Il fatto che gli antichi lo identificarono come il dio della guerra perché rosso è abbastanza semplice. Quindi, questa serie di cinque pianeti è visibile nel giro di un paio d'ore. E visto che in gran parte dell'Italia il cielo è terso, si possono vedere bene.»

Come osservare il fenomeno dell'allineamento dei pianeti al meglio?

«Basta cercare la Luna come posizione e guardare leggermente verso il basso e, per essere semplici, verso destra. Si vedono questi oggetti molto luminosi, Giove e Venere sono estremamente luminosi e non si possono non vedere. È più difficile vedere Mercurio e Urano, allora un piccolo binocolo sarebbe molto bello.»

Alcuni ascoltatori ci chiedono qual è la fornitura di base per diventare un astrofilo. Un binocolo va bene per avvicinarsi a questa pratica?

«Il binocolo è sicuramente l'elemento che dà maggiori soddisfazioni a chi è all'inizio perché guardando a destra e a sinistra si vede, a parte la Luna quando non è piena, le nebulose, questi puntini che iniziano a diventare vere stelle. Si vedono tutti questi elementi che ad occhio nudo sembrano puntini sfocati. il binocolo permette di osservare il cielo a trecentosessanta gradi con soddisfazione. Poi se si vuol vedere Giove coi suoi quattro satelliti...»

Anche i famosi anelli di Saturno?

«Certamente!»

E si devono spendere molti soldi o si trovano dei telescopi a cifra modica?

«Con 100, 200 euro si possono già comperare dei telescopi che permettono di vedere gli anelli di Saturno. Sicuramente la spesa successiva è metterci un motore, che segue gli oggetti che si muovono nel cielo, perché altrimenti bisogna muoverlo sempre con la mano.»

In chiusura: arriva la notizia, di cui puoi darci o meno conferma, di grandi quantità di acqua sulla Luna. È una notizia vera?

«Verissima, è una scoperta fatta dai cinesi mandando una sonda sulla Luna. Analizzando i campioni che sono arrivati, si sono trovate delle perline millimetriche di vetro prodotte dall'impatto con asteroidi e dal vento solare, e all'interno di queste perline c'è dell'acqua. Allora, attenzione, non è che ci sono serbatoi d'acqua in cui ci si può fare il bagno, ci sono queste palline di vetro microscopiche dove all'interno c'è dell'acqua. Bisognerebbe "mungere" queste palline e si otterrebbe dell'acqua.»

Grazie mille Luigi, Kiss Kiss a te!

«Altrettanto!»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Ospite sul Nove, Ghali ha parlato dei messaggi che ha voluto trasmettere sul palco di Sanremo 2024 e del ruolo dei trapper al giorno d’oggi.
Il bonus genitori separati è un aiuto per coloro che non sono riusciti a ricevere il mantenimento per via dell’emergenza Covid.