Addio alla Regina Elisabetta: la più longeva di sempre

Un ultimo ricordo della Regina Elisabetta II, la più famosa e iconica della nostra epoca. Ripercorriamo i passi principali del suo regno.
L’ultimo saluto all’amata regina inglese

Elisabetta II, al secolo Elizabeth Alexandra Mary, è deceduta all’età di 96 anni. Con più di 70 anni in carica, è stata la regnante più longeva della storia, superando anche la Regina Vittoria.

Le sue possibilità di successione al trono erano scarse, essendo addirittura terza in linea. Da giovane, la futura regina si rese famosa per essersi arruolata nell’esercito britannico durante la Seconda Guerra Mondiale. Subito dopo il conflitto, Elisabetta prese in marito Filippo; era il 1947.

La sua storia da monarca è iniziata ancor prima dell’incoronazione. Infatti, Elisabetta dovette presenziare a diversi eventi pubblici in luogo del padre, gravemente malato. Fu famoso il suo primo annuncio radiofonico, nel 1940, in cui chiamava alle armi i suoi coetanei per contrastare la minaccia nazifascista. Una volta incoronata, sia lei che il popolo britannico sono stati sorpresi e spiazzati dalla giovane età della neo-regnante: solamente 21 anni. Quando la regina salì al trono il primo ministro era Winston Churchill. Per lei, Churchill ha rappresentato un secondo padre e un fidatissimo consigliere. Da lì, Elisabetta II ha vissuto un grandissimo alternarsi di premier, da Eden a Tony Blair, passando per Margaret Thatcher.

Proprio quello con Thatcher fu uno dei rapporti più complessi per la Regina. Accomunate da un grande rispetto reciproco, ma separate per alcuni punti di vista sulla politica interna ed estera, le due personalità hanno sempre provato a remare nella stessa direzione per il bene del proprio Paese.

Sotto il suo regno, la Regina Elisabetta ha visto accadere tantissimi eventi che hanno sconvolto il mondo. Basti pensare alle guerre: quella in Vietnam, quella del Golfo e poi quella in Afghanistan. E ancora, la crisi di Suez, l’innalzamento e la caduta del Muro di Berlino, l’attentato dell’11 settembre. In queste occasioni, la Regina si è sempre esposta donando equilibrio e rassicurazioni al proprio Paese, che l’ha sostenuta e amata per questo.

La Regina Elisabetta lascia in eredità l’immagine di una donna elegante, ma anche sicura e sempre consapevole del suo ruolo e del proprio peso politico. Inaugurò la tradizione del discorso natalizio al popolo e tentò di modernizzare e avvicinare la figura del monarca alle persone comuni. Sarà una personalità che mancherà molto al popolo inglese, che ne ha fatto un’icona.

È stata una regina che si è resa protagonista di due secoli, della fine di un millennio e dell’inizio di un altro. Semplicemente indimenticabile.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

L’insegnamento a scuola cambia: con i Professori Daniele Manni e Vincenzo Schettini, abbiamo capito come si sta evolvendo la didattica.